peacepink

Worldwide Campaign to stop the Abuse and Torture of Mind Control/DEWs

In memoria di Maurizio Bassetti e Rauni Kilde

Information

In memoria di Maurizio Bassetti e Rauni Kilde


Maurizio Bassetti Deceased 10/10/2010 [Rom- Italy]

Rauni Kilde Deceased 08/02/2015 [Vaasa - Sweden]

. . . . . . . . . . . . ***.*. . *. . . . .*
. . . . . . . . . . . .****. . . .** . . . ******
. . . . . . . . . . . ***** . . . .**.*. . . . . **
. . . . . . . . . . .*****. . . . . **. . . . . . *.**
. . . . . . . . . .*****. . . . . .*. . . . . . *
. . . . . . . . . .******. . . . .*. . . . . *
. . . . . . . . . .******* . . .*. . . . .*
. . . . . . . . . . .*********. . . . . *
. . . . . . . . . . . .******* . ***
. . *******. . . . . . . . .**
. . .*******. . . . . . . . *
. . . ******. . . . . . . . * *
. . . .***. . *. . . . . . .**
. . . . . . . . .*. . . . . *
. . . . . . .****.*. . . .*
. . . . . *******. .*. .*
. . . . .*******. . . *.
. . . . .*****. . . . *
. . . . .**. . . . . .*
. . . . .*. . . . . . **.*
. . . . . . . . . . . **
. . . . . . . . . . .*
. . . . . . . . . . .*
. . . . . . . . . . .*
. . . . . . . . . . *
. . . . . . . . . . *
. . . . . . . . . . *
. . . . . . . . . . *

Website: http://peacepink.ning.com/profile/MaurizioBassetti
Location: http://peacepink.ning.com/profile/MaurizioBassetti
Members: 17
Latest Activity: Sep 16, 2016

In memoria di Maurizio Bassetti e Rauni Kilde

Intervista a Maurizio Bassetti - 24 maggio 2006

 L'intervista è un'anticipazione del dossier in preparazione sulla tortura tecnologica e il controllo mentale in Italia ed è del 24/05/2006. Maurizio Bassetti ha lavorato alla Camera dei Deputati dal 1979 al 1996. Oggi è membro dell’Associazione vittime armi elettroniche e mentali, (AVAE-m) il suo è uno dei casi più concreti e dimostrabili : dichiara di subire scosse elettriche provocate dall’emissione di onde ad ultrasuoni, strumenti facilmente acquistabili che negli USA verrebbero usati anche come pistole “scaccia cani”. E’ un esempio drammatico di quanto siano capaci gli organi repressivi dello stato, che mette seriamente in dubbio la possibilità della libertà in Italia.

D: Non sei stato sempre economo a Montecitorio?

R: No, ma le cose più interessanti avvennero quando ero economo.

D: Era il periodo di Tangentopoli…

R: Io e un mio collega ci eravamo illusi di poter fare una piccola Tangentopoli anche a Montecitorio. L’unico appoggio che abbiamo trovato è stato solo da parte dell’onorevole Galasso, il famoso avvocato eletto con il gruppo della Rete. Lui lavorava a livelli più alti, noi fornivamo le informazioni di base. Egli si interessò di alcuni palazzi acquistati dalla Camera a dei prezzi esageratamente alti. Ricordo un caso particolare in cui la Camera acquistò un palazzo a 120 miliardi dal Banco di Napoli. Era evidente che dei soldi ritornavano ai partiti. Da sottolineare il fatto che la Camera dei deputati, in quanto organo costituzionale, non può essere controllato per evitare di subire influenze.

D: Finanziamenti ai partiti?

R: Si. La nostra ipotesi era che siccome i partiti si finanziavano con questi investimenti, in cambio pagavano e permettevano ai dipendenti di rubare, così da solidificare il livello di omertà. Le mie denunce riguardavano in gran parte i dipendenti. Io ricordo che da economo finanziavo circa 20 miliardi l’anno e gran parte ne sparivano.

D: Quale effetto ebbero le denunce?

R: Sulle mie denunce vennero fatte due commissioni di inchiesta parlamentare, con mia soddisfazione. La soddisfazione calò quando Galasso non venne rieletto e gli atti vennero secretati. Apparentemente, comunque, avevo vinto e i personaggi più compromessi vennero cacciati.

D: Un partito in particolare?

R: Un partito in particolare che mi deluse fu il PDS, o PCI ora non ricordo bene cosa fossero, insomma gli attuali DS. Ebbero concretamente l’occasione per scoperchiare il tutto, ma evitarono di farlo per impedire che lo scandalo li coinvolgesse. Siamo dovuti andare allo scontro frontale da soli.

D: Non è facile.

R: Si, anche perché io ero uno dei dipendenti più a sinistra e qualche anno prima vennero scoperti dei dipendenti che erano membri delle BR. Quindi c’erano molti controlli e forse temevano che anche io fossi un infiltrato che spiava i politici. Solo così mi spiego tanto accanimento contro di me anche ora.

D: Quando sei andato in pensione doveva finire tutto?

R: Io sono andato in pensione nel 1996, mi sono dedicato alla fotografia e non mi sono più preoccupato di questa faccenda.

D: Quando si è verificato il primo episodio?

R: Nel giugno 2001subito dopo la vittoria del centrodestra. Non so se è un caso, c’è un minimo di speranza in me ora che ha vinto il centrosinistra. Non che io abbia alcuna fiducia verso la sinistra, so che sono totalmente immischiati.

D: Cosa è successo?

R: Il 13 giugno ho avuto uno strano furto. Sono riusciti ad entrare senza forzare le porte blindate, come se avessero una copia delle chiavi. Poco dopo, il 3 luglio, ho avuto l’episodio più grave: ho trovato a casa tre energumeni incappucciati probabilmente con delle calze, mi hanno sbattuto a terra e mi hanno incerottato con del nastro da pacchi, mi hanno preso a calci e mi hanno chiesto la chiave di una cassaforte. Si sono subito qualificati come agenti dei servizi segreti. Cercavano prove e documenti, hanno anche minacciato di colpire mio figlio. Io ho riportato una frattura allo sterno per i cazzotti.

D: Strano atteggiamento quello di un membro dei servizi segreti di qualificarsi spontaneamente come tale.

R: Infatti credo sia una copertura. Un modo per rendere i servizi non sospettabili e lasciarli a dirigere gli attacchi. I tre energumeni non credo proprio siano stati degli agenti. Io so chi è uno dei tre, ma non ho le prove: si tratta di un piccolo delinquente, uno spacciatore di droga.

D: Quando se ne sono andati?

R: Dopo avermi trattenuto per un’ora, a mezzogiorno, quando la ragazza delle pulizie ha suonato alla porta. Praticamente mi ha salvato. Questa persona li ha visti in faccia quando mentre uscivano di casa. Pensa che lei non è nemmeno stata contattata dalla polizia per identificare i rapinatori.

D: Poi cosa è successo?

R: Ora mi rendo conto di essere stato sotto sorveglianza, mi filmavano, ero seguito da personaggi che si sono ripetuti negli anni. Ho avuto piccoli furti e danneggiamenti, una volta in particolare mi hanno danneggiato la caldaia e ho corso il pericolo di morire soffocato.

D: Non hai pensato di fare una denuncia per tentato omicidio?

R: Si ma tanto non servono a nulla le denuncie. Essendo contro ignoti non hanno effetto. Come posso dimostrare di essere stato io a fare i danni per manie di protagonismo? In ogni caso non credo si fosse trattato direttamente di un tentativo di omicidio, anche se in quella occasione rischiai seriamente di perdere la vita. Con i mezzi che hanno avrebbero potuto uccidermi in mille modi. Credo piuttosto che vogliano spaventarmi.

D: Continuiamo…

R: Ho avuto una serie di questi episodi. Ricordo in particolare un furto in un mio box dove hanno portato via carte e materiali del lavoro a Montecitorio. Poi ho provato più volte a cambiare casa, ma queste cose si ripetevano lo stesso. Con agenzie private abbiamo ricostruito che dietro potrebbero esserci personaggi dei ROS e del SISMI. Ho dei filmati in cui abbiamo effettuato dei contropedinamenti e una delle persone che mi segue è proprio un dipendente del SISMI. Pensa che oggi al piano i sopra del mio appartamento c’è un albergo dove vive sempre la stessa persona, la quale sembra non lavori mai e mi passa il tempo a controllarmi, mentre al piano di sotto ci vive un carabiniere con una donna. Una volta, non sopportando più la tortura di cui sono vittima, ho perso la pazienza e sono andato al piano di sopra, nella camera di albergo in cui secondo me c’è qualcuno che mi spia, ho preso un treppiede e gli ho spaccato la finestra. Nella casa c’era sicuramente qualcuno, la luce era accesa. Immaginavo sarebbero venuti a protestare…invece si sono limitati a spegnere la luce e sono rimasti in silenzio. Non è il normale comportamento di chi gli viene danneggiata la finestra di casa, ne tanto meno è il normale atteggiamento che un albergatore ha nei confronti della sua proprietà quando viene danneggiata. Non ho ricevuto alcuna protesta. E’, secondo me una prova della loro malafede.

D: Parlavi di filmati e prove. Tutto questo sarebbe emerso dai contropedinamenti?

RDa questi pedinamenti nei confronti di chi a sua volta mi pedinava, effettuati da agenzie investigative private alle quali mi sono rivolto, sono uscite altre cose molto interessanti: ho un filmato in cui alla stazione ci sono tre tipi, uno dei quali mi riprendeva con una telecamera che poi è andato in Questura. La cosa più stupefacente è lo straordinario impegno di mezzi e costi usati contro di me.

D: Quando è cominciata la cosiddetta “tortura tecnologica”?

R: Verso l’estate del 2004 sono cominciati gli ultrasuoniuna cosa che in principio mi ha particolarmente terrorizzato. Mi sono fatto una cultura, nel tempo, degli ultrasuoni, so che possono passare muri e porte. Sono mezzi che si usano in medicina per sciogliere i calcoli renali, o li usano contro i piccioni o contro gli stormi; vengono usati anche agli occhi per rimuovere la cataratta e molte altre applicazioni ancora…

D: Cosa senti?

R: Ci sono due tipi di reazioni, in genere, che subisco: con l’ultrasuono le piastrine e le particelle di ferro vengono attratte e provocano una forte fitta; oppure possono essere più diffusi e si sente una sorta di calore che aumenta fino al dolore. Il peggio è quando si soffermano sui testicoli e su altre parti delicate del corpo. Ultimamente sembra che vada un po’ “meglio”. O sono io che mi sono abituato o loro che hanno imparato a gestirli. Questa tecnica la usano in particolare la notte per svegliarmi.
D: Tutto ciò si verifica solo dentro casa?

R: In principio erano portati a farmelo ovunque. Dovrebbe trattarsi di apparecchi piccoli e maneggevoli. Forse era un modo per farmi capire che potevano raggiungermi ovunque. Recepito il messaggio sono passati ad attaccarmi in particolare a casa. Ora mi sono fatto costruire un apparecchio, una sorta di calamita che attira gli ultrasuoni e evita che mi cadano addosso.

D: Come hai fatto a scoprire che quelle scosse era in realtà provocate da ultrasuoni?

R: Sempre con le agenzie private. Hanno fatto venire a casa degli esperti che hanno misurato il tasso di elettricità nell’appartamento. Indirettamente ho avuto la conferma anche dal fatto che l’apparecchio che mi hanno dato funzionava.

D: Come fanno a coinvolgere solo te e non colpire altre persone? Come fanno a guidare le emissioni?

R: E' come per un'arma. Ora dire una pistola è banale, ma per farti capire. In internet ho trovato chi vende questi prodotti, in america vengono usati contro i cani. Quando ci sono altre persone in casa questi episodi non si verificano, credo che mi controllino molto spesso. Capita però che quando sto fermo in una posizione riescono a colpire solo me evitando gli altri.

D: Perché avrebbero scelto proprio te? Solo come vendetta delle denuncie alla Camera?

R: La cosa che non capisco è proprio perché ce l’hanno con me. Alla fine non mi occupo di politica da decenni. Forse credono che io sappia più di quanto so, e in questo caso hanno preso un grosso abbaglio, oppure con l’11 settembre, con il pretesto della guerra al terrorismo, si permettono di usarci tutti come cavie...

D: Non c’è nessuno che possa vigilare? Nessuno che possa indagare sull’attività dei servizi segreti?

R: Secondo la nostra associazione anche a sinistra c’è molta convivenza. 

*Il Manifesto e *Liberazione non dicono quasi mai nulla, Paolo Dorigo ipotizza che il suo microchip sia stato impiantato nel 1996, con il centrosinistra al governo in Italia e per anni in seguito è stato Ministro della Giustizia Diliberto, segretario del Pd CI, inoltre i deputati della sinistra fanno parte delle commissioni di controllo sui servizi,come possono non sapere nulla?
La cronologia che evidenzia le accuse sul Generale Giampaolo Ganzer dei ROS come fautore e responsabile di torture sulle VITTIME da ARMI ELETTROMAGNETICHE specialmente ad Anzio nel 2007. 
 Ros: la nera storia (Padova 20/10/2003)
► LA REPUBBLICA (22/10/2003)
"Associazione criminale nel Ros dei Carabinieri"
Accuse per associazione per delinquere, abuso e peculato di CARLO BONINI 
► Italia democratica: i ROS di Ganzer praticano la tortura elettronica? 卐 (02(10/2007) 
AREA 51 - Il mensile Area 51, nel numero di novembre, ha dedicato un articolo al tema del controllo mentale in Italia: si è svolto, infatti, ad Anzio tra il 28 ed il 30 settembre 2007, il primo congresso dell’Associazione delle vittime delle armi elettroniche e mentali
► Italia democratica: i ROS di Ganzer praticano la tortura elettronica? (05/01/2008)
► IL MESSAGGERO - (Milano 12/07/2010)
Il generale Ganzer, comandante dei Ros,condannato a 14 anni per traffico droga. Interdetto per sempre dai pubblici uffici. «Le sentenze si rispettano»
Martedì 13/07/2010 - Generale Carabinieri dei ROS condannato per droga a 14 anni

Discussion Forum

This group does not have any discussions yet.

Comment Wall

Comment

You need to be a member of In memoria di Maurizio Bassetti e Rauni Kilde to add comments!

Comment by Tero Parkkonen on September 16, 2016 at 5:00am

I'm a Targeted Individual from Finland and I've successfully recorded V2K since 13.9.2016. I used an AM radio to do that. My body is sending RF and I made interference with AM radio frequencies (mainly 1300-1600 KHz) though the scale was 500-1600 KHz. I have proof in my computer but it isn't in good quality and many won't hear it. I've tried a couple of programs that can alter the audible sound without good response. But i can hear it loudly with my speakers and my dad hears only one word out of it. Now my electronic harassment has gone bad. What should I do?

Comment by kimberly Hines on October 27, 2015 at 10:20am

Rest In Peace 

Maurizio Bassetti e Rauni Kilde

Comment by Dr David Rosenhan on October 12, 2015 at 10:18pm

Rests in peace! *_*

Thank you very much Dr Rauni Kilde.

Thank you very much Mr Maurizio Bassetti.

Comment by AtlantiTeo on October 10, 2015 at 7:22pm

10/10/2010 - 10/10/2015

Deceduto la notte tra il 9 e il 10 ottobre 2010 se non sbaglio.

In Italia sono fiori di rispetto che indicano lutto. In Japan sono fiori che invece si usano a festa. In occidente per i funerali ci vestiamo di nero. Gli arabi - invece - per i funerali si vestono di bianco. Vabbè vecchio e buon MauriZIO, a cinque anni dalla tua scomparsa, ti lascio su questa community internazionale un altro simbolico mazzo di crisantemi come simbolo di simpatia, amicizia, rispetto. Mi sà che eri il più carismatico, riflessivo e pacato della vecchia AVAE-m e probabilmente il più saggio tra loro. Boh. Non mi avevano nemmeno avvisato della tua presenza su PeacePink, alttimenti avremmo sicuramente scambiato due parole visto che eravamo inizialmente gli unici 2 italiani iscritti qui e ti scovai poco dopo la tua morte qui su PeacePink.

Comunque Mauri, penso che tra non molto ti raggiungerò perchè sono veramente arcistufo di stare qui in mezzo ad una banda di luridi fetish tormentatori, sperimentatori assatanati, indiavolati, torturatori.

Non c'è proprio speranza per tali gangstalkers. Incorreggibili idioti che proprio non la smettono e non si ravvedono. ERRARE HUMANUM EST, PERSEVERARE AUTEM DIABOLICUM EST. Poveracci tali gangstalkers. Sono già spacciati e con tutta la loro grande saccenza nemmeno lo capiscono e ci arrivano con un semplici ragionamento. Accecati dal potere che dà alla testa (-_-) Ogni giorno è una bega perenne e scontro ideologia con tali spaziali idioti. Anche per me sono 8 anni non-stop a novembre 2007.

La sintesi stringatissima e lo specchietto del mio caso?

1995-2005

2005-2007

2007-2015

Nel mio testamento ho lasciato ben inteso che desidero che sulle loro lapidi venga scritto: QUI GIACCIONO ESSERI PERVERSI SENZA SENSO CHE CREDEVANO DI ESSERE I PIU' FORTI DELL'UNIVERSO. (-_-)

  Ogni giorno da novembre 2007, o molestie o tormenti, oppure torture forti estreme e prolungate che mi costingono a mascheratore, antidolorifici, di tutto e di più. E vabbè, nella mia ideologia, ANIMA non muore mai e quindi tra non molto ci vedremo di persona nell'oltretomba a ridergli in faccia però sotto forma animica e lascerò questo vecchio corpo tutto scassato i pieno di "bigiotteria" sottocutanea alla Terra. Nel mondo dei morti non hanno nessun potere ed anche loro devono morire e lo sai meglio di me anche tu dall'aldilà.

Perfino la toga (nera o rossa), la divisa, il camice bianco o il colletto bianco non li salverà da morte certa e il loro transumanesimo fa acqua da tante parti.

COGITO ERGO SUM - HONESTUS I3II3LO/LIBER VITAE EST - ][\/][

Rivolta a tutti i diretti responsabili nel mio caso:

CHE LA MIA MALEDIZIONE E ANATEMA SIANO CAUSA E PRINCIPIO DELLA VOSTRA DISTRUZIONE. ORA ET PER SEMPER. A][\/][€

(Certi anatemi restano scritti nella Pietro come a MarcA)

Comment by Castrol Edge on May 18, 2015 at 3:14am

Sono una vittima pugliese di molestie elettromagnetiche dal 2011. Non ho microchip sottocutanei, ma soffro di voci nella testa che mi perseguitano ovunque anche mentre dormo e mi svegliano. Mi provocano mal di testa, tachicardia, ansia, incubi e non mi lasciano mai in pace. Non sò come liberarmene. C'è una qualche maniera per farli smettere definitivamente? C'è qualche medico che mi può seguire e  aiutare per piacere? Non sono ancora finito in psichiatria, ma avanti di questo passo ci finirò come altri individui mirati. Grazie.

Comment by AtlantiTeo on April 21, 2015 at 8:13am

Nice idea this group and in the title. There is another of our deceased.

Bella idea questo gruppo e bel titolo. C'è un altro nostro deceduto.

Buena idea de este grupo y en el título. Hay otro de nuestros difuntos.

Bonne idée ce groupe et dans le titre. Il est un autre de nos défunts.

Prima. Gute Idee dieser Gruppe und in den Titel. Wir haben noch einmal unserer Verstorbenen.

GERMANY

  1. Markus Bott [Deceased assassinated on July 11th 2009 in Karlsruhe/Germany]

SPAIN

  1. Alfredo Nieto - foundator Aesvae [Deceased 2010] Aesvae ( Asociación española de víctimas de acoso electrónico )

* Praticamente, da quanto ho avuto modo di capire nel 2010/11 (perchè capire qualcosa su certi siti è sempre molto molto molto difficile e te le devi cercare altrove le cose) la AESVAE della Spagna, era gemellata con la AVAE dell'Italia.

 

Members (17)

 
 
 

Latest Activity

Jessica Higgins-Meyer left a comment for CLS
"Of course, you're right! I'm certain that technology will become so advanced that there'll be a way to stop it"
1 hour ago
Emiliano Babilonia posted a video

ESOTERIKA 2017 ROMA - Fiera , Eventi , Conferenza nazionale - film completo hd

Esoterika 2017 Roma - Fiera , Conferenza nazionale , Eventi - 15 / 16 / 17 - settembre 2017 - con la partecipazione del ricercatore inventore Emiliano Babilo...
2 hours ago
Emiliano Babilonia posted a status
3 hours ago
Emiliano Babilonia posted a status
4 hours ago
Spartacus commented on Sonar♦0's group Victimes Francophone De "Mind Control".
16 hours ago
Spartacus commented on Sonar♦0's group Victimes Francophone De "Mind Control".
"@ IRGANDA Comment by IRGANDA on June 18, 2017 at 12:21am           [... j'aimerait que vous m'aidez à comprendre ce qui…"
16 hours ago
CLS left a comment for Jessica Higgins-Meyer
"We need to work together to find a solution. Everything can be solved with time."
17 hours ago
Spartacus liked hassanmcv's discussion Félicitations pour la manif du 17/06/17!!!
17 hours ago

Badge

Loading…

© 2017   Created by Soleilmavis.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service