peacepink

Worldwide Campaign to stop the Abuse and Torture of Mind Control/DEWs

Digitalb è un emittente tv scorretta

ALLA CORTESE ATTENZIONE COMANDO CARABINIERI DI ROVERETO

PIAZZA STEFANO FRAPPORTI N°1 (EX PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA)

C.A.P. 38068 – ROVERETO (prov. TRENTO)

TEL: 0464/484300 | FAX: 0464: 0464/484300

e-mail: ttn22912@pec.carabinieri.it

Pilcan, lunedì 05/06/2017 P.C.N.


Oggetto: querela per diffamazione a mezzo stampa (Artt. 595, 596, 596bis, 597, 599 c.p.)

Io sottoscritto Matteo TĒNNI (in arte AtlantiTeo con registrazione all’E.N.P.A.L.S. nel 2000), espongo quanto segue affinché l'Autorità competente, valutati i fatti, prenda i provvedimenti e/o le iniziative che riterrà opportune sperando non si chiuda nel solito silenzio e omertà visto e considerato che già in passato, per altre vicende non ho ottenuto alcuna risposta per iscritto nemmeno con istanze che menzionano il cp406 e 408cp e i tempi di legge e nemmeno serio vaglio, verifica e raffronto di un Esposto di ben 87 pagine dattiloscritte che speravo di risistemare in compagnia di chi è pagato dallo Stato per prendersi cura dei suoi Cittadini di Stato.


I fatti sono i seguenti:-

Nell’estate del 2016 d.C. sono venuto a conoscenza di un documentario di circa 45 minuti che riguarda la mia persona senza che io abbia firmato alcuna liberatoria; in tale reportage ci sono evidenti accenni e inquadrature alla mia persona e alla ONLUS denominata AISJCA-mft con sede a Torino di cui fanno parte la dott.ssa Anna Abbiate FUBINI di Torino (classe 1932), il Giudice Avvocato Dottor Vicepresidente Carlo PALERMO di Trento (classe 1947) e altri associati.

L’emittente privata che lo ha mandato in onda è denominata DIGITALB con sede a Tirana in Albania ed ha ricaricato la puntata di quella trasmissione su youtube nel maggio del 2017. [Sito-web http://digitalb.al]

Il giornalista/regista che ha creato questo reportage si chiama Nadir MURA e dovrebbe avere una residenza a Roma. Egli quindi lavora sia in Italia che Albania ed è un professionista. Il suo numero di telefono è +355.66.XXX.XXXX

Il giorno 4 luglio 2016 ore 7:05 (fa fede il mio fb) ho scritto agli amministratori della pagina facebook denominata DigitAlb che attualmente conta ben 570.000 followers (più di mezzo milione) e una volta letto il mio messaggio privato in cui chiedevo come poter avere una copia sottotitolata in italiano, gli admins mi hanno rigirato al giornalista/regista che ha creato tale opera, ho un suo numero di telefono che ho menzionato e il suo contatto fb da luglio 2016 tuttavia da allora non si riesce proprio a raggiungere un semplicissimo accordo per ottenere una copia di tale reportage in lingua italiana che ha oramai 2 (due) anni di vita. Chiedo di farmi un prezzo e rifiuta e chiede se io voglio soldi dal momento che accenno al fatto che non ho firmato alcuna liberatoria. Controbatto che desidero solo una copia nella mia lingua. Mi sembra di parlare arabo e lui cinese.

La mia idea era semplicissima. Basta sottotitolare i dialoghi in italiano allo stesso reportage. Io stesso ho già sottotitolato documentari in lingua inglese con sottotitoli in italiano grazie ai miei fedeli software AVIDEMUX e GNOME ed ho chiesto le concessioni per il mio FAIR USE dalla Tv americana KMIR e dalla giornalista Angela MONROE con due brevi righe in inglese.

Non ritengo opportuno doverle aggiungere in questo esposto, comunque sappiano che sul web questo è il mio modus operandi perfino con privati e semplici cittadini tedeschi, italiani, francesi, canadesi, australiani e di altre nazioni e una volta ottenute le concessioni le espongo sempre in bella vista nelle proprietà del prodotto finito con i ringraziamenti proprio per il fatto che nella vita ho esercitato varie professioni tra cui il DJ grazie alla meravigliosa Radio Rovereto Stereo di Mary Lorenzi PAOLI allora ubicata su Corso Rosmini a Rovereto che mi ha svezzato come speaker e DJ nel 1993 e poi fatto intraprendere tale strada in maniera più professionale con tanto di registrazione obbligata all’E.N.P.A.L.S. nel 2000 grazie al signor Gianluca MANICA 328/83.XX.XXX a cui ho firmato diversi borderò per la S.I.A.E.

Ed è grazie ad aver esercitato tale professione che conosco la parola copyright, ma anche le parole fair use, common use, creative commons, le concessioni, eccetera eccetera eccetera. Sia chiaro che ho svolto anche mansioni più umili come ad esempio operaio delle pulizie per PULITECNICA di mAla con titolare il signor Luciano MIORELLI che tra gli appalti ebbe la Questura di Bolzano e la scuola cadetti di Bolzano (due distinte strutture in due distinte vie di Bozen) a cui ho pulito i profumatissimi bagni, corridoi, vetri, alla professione di carrellista per la Se.Ca con patentino obbligatorio, idraulico, manovale, meccanico, rappresentante e altre ancora, ma ciò andrebbe discusso in altra sede e sarà utile sorvolare.

Aneddoto: Negli anni 90, quando vi era solo analogico e il digitale terrestre di Maurizio GASPARRI (PDL) nemmeno si sapeva cosa fosse ed avevamo tutti solamente una semplice TV a tubo catodico con 14 (quattordici) canali, il TGR RAI Trentino creò un servizio TV dei soliti due minuti su un avvenimento che serviva ad un ex amico classe 1971 di Dro già rodato come produttore musicale. Egli si accordò con la RAI di Trento, la quale impresse tale breve servizio su una VHS (presumo di 30 minuti) e pagò solo il costo della VHS e le spese spedizione. Mi sembra avesse detto che il complessivo ammontava sulle 7000 £ire. Questo aneddoto dovrebbe dimostrare quanto poco di vuole a mettersi in regola con la nostra RAI di Trento e con persone più semplici e meno sofisticate che attualmente in Italia sono gli unici a curare una pagina sociale fb in maniera intelligente, riproponendo i brevi servizi che compongono il palinsesto del TG Regionale. Le altre sedi delle varie Regioni in Italia non svolgono tale lavoro sulle relative pagina ufficiali fb. Solo il TGR Trento fb subentrato a AdigeTrentino yt.

IL REPORTAGE IN QUESTIONE E’ IL SEGUENTE:

ALB) Enigma - Sezoni 4 / Episodi 6: Një çështje misterioze - Misteri i valëve skalare

ENG) Enigma - Season 4 / Episode 6: A mysterious question - The mystery of scalar waves

ITA) Enigma - stagione 4 / Episodio 6: una questione misteriosa – Il mistero delle onde scalari

  1. Il primo upload si trova a questo indirizzo sul canale youtube DIGITALB ed è stato caricato a maggio 2016 https://www.youtube.com/watch?v=aDmuvvBa6Lw

    Attualmente è chiuso per oscuri motivi oppure potrebbe essere vittima di un bug informatico

  2. Il secondo upload si trova a questo indirizzo sempre sul canale yotutube DIGITALB ed è stato ricaricato il 17 febbraio 2017 https://www.youtube.com/watch?v=Fwcc2hHxbbw

  1. Un altro upload dello stesso si trova a questo indirizzo di Daylimotion, sempre di DIGITALB. È stato caricato in data 21/05/2016 https://www.dailymotion.com/video/x4brngt

  1. Un ennesimo upload caricato a maggio 2017 che funge da backup online di sicurezza si trova su Vimeo al seguente indirizzo con una stringa più corta e più semplice da digitare in mancanza di un software O.C.R. per il vaglio e verifica https://vimeo.com/211030391

DocumentarioTV di Enigma - Una questione misteriosa: le onde scalar...

Nota bene che:-

1) Io curo degli spazi web che ho gestito come meglio potevo con evidenti problemi di salute che perdurano da novembre 2007 ed ho gestito la sintesi del caso Petrit DEMO in lingua italiana su di un blog non a scopo di lucro grazie a documenti in inglese. Se io non avessi creato quel blog con le concessioni del signor Petrit Demo che è l’intervistato con gli occhiali da sole che ci saluta e non vi fosse stata una polemica sulla veridicità del suo caso tra “Atlantide e Babilonia” quasi certamente non sfuggita al signor Nadir MURA non avremmo mai avuto il suo superlativo reportage. Se Atlantide non lo avesse creato nel 2013 (che in crono-storia è antecedente al reportage) la puntata numero 6 della trasmissione Enigma in onda a DigitAlb 2015/16 non si sarebbe avuta e sarebbe andato in onda tutt’altro. Digitalb non ha fatto altro che fare quello che si aspettava Atlantide nella polemica con Babilonia perché Nadir MURA aveva le giuste credenziali per tornare in patria ad indagare come un serio ricercatore indipendente.

Si Armino di pazienza Esponenti dell’Arma se vogliono dedurre i nessi e le metafore:

In data 23 settembre 2013 venne creato: Il caso Petrit Demo in italiano

Fonte: http://peacepink.ning.com/profiles/blogs/il-caso-petrit-in-lingua-i...

In data 25 giugno 2014 (più o meno un anno dopo il 23 settembre 2013) nacque questa controversia tra le civiltà di Atlantide e Babilonia. ….( ) Se il signor Emiliano Babilonia di Roma è così dubbioso, che faccia un viaggio in Albania come prevederebbe la prassi del ricercatore e che si porti un interprete per la lingua. ( )...

Fonte: http://vittimedelcontrolloneuralesatellitare.blogspot.it/2014/06/il...

Ad oggi si presume che quella riga l’abbia proprio pragmatizzata il signor Nadir MURA nel maggio 2015 il quale aveva le giuste sponde e credenziali a differenza di tale Emiliano BABILONIA di Roma. Ricontrollando le date e tutta la crono-storia, l’Arma non può altro che arrendersi al fatto che è da tale mio 23 settembre 2013 che ne è venuto fuori un reportage nel 2015/16 con argomenti difficili che menzionano le onde scalari e che per una certa legge della coerenza mi spetterebbe una copia sottotitolata in italiano che posso tranquillamente pagare con una determinata somma in Euro per un DVD, le spese del traduttore o traduttrice, e le Spese Spostali al pari dell’aneddoto che ho descritto menzionando la redazione di Trento che manda in onda su RAITRE il TGR tutti i giorni.

(1 Se io non creavo il blog in italiano ad oggi non avremmo la puntata sulle onde scalari. Questa ultima riga sintetizza tutto il punto 1).

2) Il filmato è necessario al soggetto (io) con sottotitoli in italiano per comprendere argomenti molto difficili come “il mistero delle onde scalari” che lo riguardano per la sopravvivenza ed è alla continua ricerca di estinguere determinati fenomeni fisiologici “in scalare” (***)

3) I parenti del soggetto italiano (io) ed alcuni suoi amici e conoscenti vorrebbero capire anch’essi cosa spiega il video-documentario e capire perché il loro parente che abita in un piccolo villaggio sperduto nel Trentino meridionale composto di ca. 700 anime che è PALCINTE è finito è in una TV privata piuttosto famosa e in un video-documentario dai tratti, argomenti e musiche piuttosto serie, ma incomprensibile nei dialoghi per chi non è di origine albanese e ciò genera malessere e dissapori a tutti i componenti svegli e intuitivi.

Porgo i più cordiali saluti e nelle due pagine a seguire allego materiale da fonti certificate che possono agevolare le Autorità competenti nell’interpretazione dell’arcano. Copia di questa lettera A/R verrà consegnata al CC di Rovereto ubicato in Via Campagnole n° 22 e allo stesso giornalista Nadir MURA. Qualora trovassimo finalmente un accordo per una copia sottotitolata per i 3 (tre) motivi sovra-elencati [dei quali il 2° è il più importante dei 3 (tre)], questa querela verrà ritirata come consentito dalla legge italiana. Si si! Si può ritirarla e ci sono parecchi casi di persone che successivamente hanno ritirato querele giusto o no?!

Si chiede un’ultima cortesia all’Arma. Di controllare questo filmato in compagnia di un elettrofisico o di un biologo (non un novellino o un ciarlatano) perché ha destato l’interesse di alcuni ricercatori e di controllare se l’Arma o la scientifica (RIS – Reparto Indagini Scientifiche) ha uno strumento simile a questo ACECO (ne avrà di più sofisticati e precisi) e sà a cosa serve e sà ipotizzare perché supera le 5 tacchette. Ho specificato biologo e/o elettrofisico. Non en zavatom de paes o n’altro stormenì che l’ha fat le scòle nelle roulotte del campo nomadi ai Lavini de Marco. Non mi rivolsi alla DIA a Padova per futili motivi. Molte grazie!

13 november 2015 - Experiments ACECO 6300 MKII made in USA und/and/y/et/e CC308+ made in China Export https://vimeo.com/145646360

Dr. ROGER LEIR with ACECO FC 1002 come JESSE BELTRAN.

Il mio è un modello differente di ACECO (6300 MKII) ben funzionante e ben tarato. Ci sono ecografie positive!?! Cosa ci sarà sottocute?!? Come determinare tutti gli isotopi di corpi estranei ipersonici millimetrici di natura non biologica emittenti radiofrequenza attraverso esami istologici dopo ecografie positive e test ACECO positivi?!? Anatomopatologo, biologo, biofisico, elettrofisico, elettrauto? (A dx, Dr Leir con il suo ACECO FC 1002)

Perché pubblicare foto prese da Facebook è illegale? Vale anche per un quotidiano del Trentino (o altra regione) quando ruba foto dai profili fb come ad esempio nel caso di Bruno DEFANT nell’Operazione Curandero di luglio 2015? Se il signor Bruno DEFANT fosse più attento a diritti e doveri anziché nel prendersi gioco di «Manitou» e degli spiriti (i quali poi te la fanno pagare salata) chiedendo cifre esorbitanti e operando in maniera truffaldina si ritiene potrebbe far causa alle testate giornalistiche per avergli rubato le foto dal profilo fb e poi ripubblicate sui quotidiani che non sono certo non a scopo di lucro perché le copie dei giornali le vendono bene. Esistono inoltre più di 70 articoli del codice deontologico ed etico del vero e sano muckraker imposte dall’ODG.

Gli utenti restano titolari della proprietà intellettuale dei contenuti multimediali presenti sui profili. Ma chi ne stabilisce la titolarità?

16 giugno 2015 - Prelevare foto da Facebook, anche da profili pubblici, e (ri)pubblicarle altrove è un reato. Lo ha stabilito la IX sezione del Tribunale di Roma con una sentenza che può tranquillamente definirsi storica.

Il giudizio della Corte romana mette infatti un punto sulla vexata quaestio del diritto d’autore all’interno dei social network, stabilendo che i contenuti multimediali che appaiono sui profili personali non comportano la cessione integrale dei diritti d’autore, rimanendo quindi di proprietà intellettuale dagli utenti. Qualsiasi tipo di appropriazione da parte di terzi è dunque indebita e va punita con una sanzione.

Solo l'autore (e Facebook) possono sfruttare le immagini

La sentenza nasce da un caso aperto da un giovane fotografo romano, rivoltosi alle autorità giudiziarie dopo aver visto alcune delle sue foto pubblicate sul proprio profilo Facebook riprese da un noto quotidiano nazionale e da alcune tv locali.

Il tribunale di Roma ha sancito la risarcibilità del danno patrimoniale nonché di quello morale connesso al mancato riconoscimento della titolarità del materiale fotografico, basandosi sulle condizioni d’uso pubblicate dalla stessa Facebook. Nelle quali si legge (articolo 2 della dichiarazione dei diritti e delle responabilità) che "l'utente è il proprietario di tutti i contenuti e le informazioni pubblicate su Facebook".

Nella fattispecie, foto e video vengono catalogati come contenuti Ip, ovvero "coperti da diritti di proprietà intellettuale". Secondo l’interpretazione fornita dalla legge, in pratica, al di là dell'autore solo Facebook può utilizzare i contenuti multimediali pubblicati in bacheca in ragione dei una licenza non esclusiva e trasferibile. La sentenza potrebbe porre fine alla pratica molto diffusa nel mondo editoriale, quella del cosiddetto “sciacallaggio” sui social. Fra le prime immagini pubblicate dai media, soprattutto nei casi di cronaca, ci sono infatti foto apparse si profili Facebook e altri servizi Web, spesso lasciati in modalità “pubblici” e quindi visibili a tutti.

Il problema della titolarità

La domanda a questo punto sorge spontanea. In che modo la giustizia è in grado di stabilire chi è il vero titolare di una determinato contenuto apparso su un social? Secondo quanto riportato dalle agenzie che hanno seguito il caso, la pubblicazione stessa di una fotografia nella pagina personale di Facebook rappresenta"presunzione grave, precisa e concordante della titolarità dei diritti fotografici”. Insomma, per la legge già solo il fatto che una foto appaia all’interno di un profilo personale rappresenta di per sé un indizio di paternità. Questo almeno fino a prove contraria.

Si tratta, evidentemente, di un’interpretazione piuttosto lasca delle regole, considerata la facilità con cui gli utenti possono oggi prelevare e ripubblicare qualsiasi foto presente sul Web. Stante così la norma, il fotografo professionista o chiunque abbia interesse a vedere tutelato il proprio patrimonio multimediale non ha che un modo per legittimare la patria potesta sul materiale originale: apporre ad ogni scatto (e ad ogni video) il cosiddetto watermark, la firma digitale da "stampare” in sovraimpressione attraverso gli appositi software. Fonte certificata: http://www.panorama.it/mytech/social/facebook-pubblicare-foto-illegale/

Su questo tema ci sarebbe, secondo le agenzie, un Provvedimento della IX sezione del Tribunale di Roma, relativa al caso della pubblicazione di alcune foto nella pagina personale Facebook di un giovane fotografo scattate dallo stesso in una nota discoteca romana. Le foto erano poi apparse, all’insaputa dell’autore, su un quotidiano nazionale a corredo di una serie di articoli giornalistici, relativi al fenomeno della frequentazione dei locali notturni da parte di soggetti di giovane età e, successivamente, riutilizzate anche da alcuni programmi televisivi di rilievo nazionale.

Occorrerà leggere attentamente il provvedimento del Tribunale perché il tema delle immagini sui social network e del diritto d’autore ad esso associato, per le mille sfaccettature che questo comporta, è tra i più complessi del mondo del diritto. Talmente complesso, come tutti i profili del diritto d’autore in rete, da necessitare l’attenta disamina da parte di un Giudice.

Fonte certificata: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/12/diritto-dautore-sulle-fo...

n.d.r. Mi auguro che sia d’aiuto alle Autorità competenti (io sò di non sapere). Essendo trascorso un anno, abbiamo provato ad arrangiarci cercando un bilingue per italiano-albanese ed abbiamo lasciato avvisi al CAF di Rovereto, nella biblioteca ubicata su Corso Bettini a Rovereto, in alcuni locali pubblici, ma non si trova un interprete albanese nemmeno a pagare. E meno male che c’è crisi. Per la parte informatica mi potevo arrangiare io, ma senza un bilingue è impossibile. Da ex speaker, se posso essere sgarbato, ai miei tempi a far così ti sputtanavi negli ambienti, ma d’altronde non siamo più negli indimenticabili anni 90 quando ci si accordava in due minuti perfino con la RAI di Trento con 7.000 misere £ire e una sincera stretta di mano. Va comunque rammentato che sulla rete internet operano molte persone non a scopo di lucro. La questione si accende quando il lucro è evidente se trattasi di un programma TV, di un Network (Radio), di una testata giornalistica, di una Major perché tutti loro ricevono un compendio e il tutto ruota grazie alla compliance della pubblicità che funge da sponsor. Un blogger solitamente cura un blog per sè stesso e non a scopo di lucro e se è intelligente o arguto o comunque non è un babilonese in calce evidenzia quanto segue:-

Questo spazio web non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Alcune delle immagini pubblicate sono tratte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro). Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali Diritti d’Autore, vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo xxxxxxxxxx@gmail.com ed esse verranno immediatamente rimosse.

Tag: Carabiniere Arma Carabinieri Rovereto Trento Trentino Tarantino Trentuno Vincenzo Salvo Salvatore Salvetti Salvini Salvoni Salvato Amato , Davide Cocco (FIAT CP059) , Domenico Catalano , Roberto Bau (Subaru BY278) , Massimo Di Lena & Erasmo Fontana , Luigi Verde Bolzano , Roberto Lupi & Volpi Luca , Ganzer Giampaolo & Mauro Paolo Obinu , Servolini Giancarlo (Operazione Blue Moon) , Carmine Ria Cia Dia , Simone Tabarin & Mario Minasi , Epifinio Finatti Sabbionara Avio & Renato Addario Rovigo , Fabio Arnoldi Dimaro , Stefano Frapporti Cabana 

Views: 345

Comment by AtlantiTeo on July 23, 2017 at 2:52am
Da: Matteo Matthew - McMailTeam Ita
Inviato: sabato 22 luglio 2017 20:44 ←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←←
A: ttn22912@pec.carabinieri.it
Oggetto: Diffamazione a mezzo stampa (Artt. 595, 596, 596bis, 597, 599 c.p.)
 

ALLA CORTESE E GENTILE ATTENZIONE COMANDO CARABINIERI ROVERETO (TN)

Con la presente e-mail, si informa VoStro Comando che la missiva A/R inviata presso VoStra Stazione in Rovereto in data 5 giugno 2017 indirizzata al TENENTE COLONNELLO è stata copiata online per una più semplice consultazione. Dubito che i WindZoz della MicroZoz in dotazione all'Arma abbiano montato un software OCR e per ottenere una corretta disanima da uomini di legge, è necessario verificare i links. Logicamente con una comoda copia online c'è meno dispendio di tempo e fatica e non occorre un OCR per trasformare la stringa (cioè i links stampati su carta) in caratteri ISO. Si informa Vostro comando che (può succedere) le poste italiane hanno smarrito la ricevuta di ritorno e mi è stato consegnato il duplicato della A/R molto tardivamente in data venerdì 14 luglio c.a.

Può succedere. Può succedere a tutti. Perfino alle sempre laboriose Poste. Mi è infatti già accaduto di accertare con la GdF Rovereto che altri organi smarrirono documenti agli atti, ed ho accertato sulla mia pelle che successivamente nei Vostri Tribunali trentini incombono perfino gravi incidenti probatori. Può succedere.

La lettera a colori presente nei Vostri archivi mi è costata ben 6 Euro da Tindiani S.A.S.

Qualora L'Arma, la Procura, la Pretura, la Prefettura, la Questura, la Manifattura, riscontrassero nel backup online miei errori in buona fede (al pari dei Vostri) o una paternità in eventuali Vostri diritti autore, vogliate comunicarlo via email o via telefono o su appuntamento concordato ed essi verranno rimossi o modificati in base alla legge 62/2001 ben esposta.

http://peacepink.ning.com/profiles/blogs/digitalb-un-emittente-senz...

Restiamo in attesa di accertamenti, di conferme (che nel filmato compare la mia faccia) e di risposta nei tempi limite della legge. Si sottoporrà di nuovo la questione ad uno Studio Legale.

Si fa inoltre presente, che la questione è stata discussa con la redazione del TGR a Trento (menzionata nella missiva), la quale conferma in via confidenziale che "negli anni d'oro" (anni 90) ci si sputtanava a far così e che anche a parer di una veterana giornalista del TGR, una copia sottotitolata nella mia lingua italiana mi spetterebbe visto che compare la mia persona in tale documentario di 45 minuti in lingua albanese.

Restiamo inoltre in attesa del vaglio di un biologo e/o elettrofisico (RIS o RACIS) che provi ad ipotizzare perché il mio ACECO MKII rileva sempre anomalie fisiche e che sappia che vorrei ripetere tale test in una camera anecoica rispettando le regole del rasoio di Occam che sono la base della scienza moderna. Cosa che rimarrà una chimera perché nessuno dell'Arma chiederà consiglio ad un collega dei reparti indicati (Reparto Indagini SCIENTIFICHE) ed anche l'Esposto consegnato alla DIA in via Astichello 4 a Padova in data 29 ottobre 2015 al Commissario OTTERI resterà negli archivi a far la muffa senza alcun vaglio, accertamento, indagine. Le promesse della DIA sono promesse da marinaio e non si potrà mai collaborare ai fini utili indagine per procedere nell'identificazione dei responsabili dei vandalismi alle 5 chiese in Trentino nel 2007, l'ultima a Plcat. Tante belle promesse da marinaio.

E' oramai chiaro che la priorità và data solo ai migranti che sono cittadini di serie A e mere risorse sboldrianiane con evidente razzismo alla rovescia.

Cordialmente

P.S. Per decifrare il mittente di questa e-mail, basta solo aprire il link.

][\/][
Thank you and Best Regards
Diviti et Impera con Panem et Circenes
Quis custodiet ipsos custodes? Honestus liber/I3II3LO vitae 

Comment

You need to be a member of peacepink to add comments!

Join peacepink

Latest Activity

Amber Wilson posted a status
"Please dear god please someone help me, they r attacking and I don't know what to do"
42 minutes ago
Javier commented on Javier's blog post False belief of global conspiracy against single TI
"The idea of "see through eyes, hear through ears and read thoughts" can be extremely self-defeating, let me explain why:  People usually stops doing everything they usually do and enjoy because they felt the most atrocious criminal…"
6 hours ago
Lez commented on Sonar♦0's group Victimes Francophone De "Mind Control".
"Pour ceux qui souhaitent répondre à un questionnaire : http://app.surveymethods.com/EndUser.aspx?8FABC7DF8ACEDBD5 Bonne soirée"
7 hours ago
brian bovo commented on Javier's blog post False belief of global conspiracy against single TI
"Its dangerous to disconnect due to program shifts.  For example they planned ahead if you lose a limb"
11 hours ago
brian bovo commented on Javier's blog post False belief of global conspiracy against single TI
"Its coming from a series of implants on skin and bone organs"
11 hours ago
jane shuker commented on Javier's blog post False belief of global conspiracy against single TI
"HI, yes they can see through your eyes and read your thoughts, they did it to me in 2009, I have got the information research how they do it. I carnt remember in detail because of what the authorties have put my mind through since, artificial…"
19 hours ago
CLS commented on Javier's blog post False belief of global conspiracy against single TI
"I think they do need some kind of implant on the skull or in the eye to see. I believe in the 70s they implants many TIs with embedded transmitters on the skull that is an integrated circuit. Read the David A. Larson Report. He has pictures of…"
19 hours ago
CLS replied to CLS's discussion MIND CONTROL TORTURE
"Here is another picture of my skull. There are two perfect right angles on the picture. In nature, right angles are rare. Man made objects have right angles. This is part of the integrated circuit embedded into my skull. Click on the image below to…"
20 hours ago

Badge

Loading…

© 2017   Created by Soleilmavis.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service