peacepink

Worldwide Campaign to stop the Abuse and Torture of Mind Control/DEWs

RoMafia Capitale - BioMafia - FarmaMafia - LudoMafia - DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

Spett. le Centro operativo DIA (Direzione Investigativa Antimafia)
via Astichello n.4
35135 Padova (Italy)

Tel. 049/601214 - 049/865*** - 049/865*** - 049/601*** - 049/601***

Fax. 049/865**** – 049/865**** - 049/18650777 (Dario1959)


e-mail ◣_◢ : ******@dia*net.it
Web site: http://www1.interno.gov.it/dip_ps/dia/index.html


Rovereto, luna 14/09/2015 P.C.N.


OGGETTO: I RE DELLE FARMAMAFIE

Medici oppure “Commercianti di medicine”, & “rivenditori di malattie”?

Psichiatria è una categoria medica molto vicina al comparaggio farmaceutico assieme a farmacisti e informatori scientifici farmaceutici che si fanno beccare a vendere:#cialis , #psicofarmaci importati illegalmente, #droga e #anabolizzanti.Vedi “Operazione Zizu” della PdS di Rovereto e “Operazione Farmalake” dei NAS con trentini e roveretani spacciatori nonostante il camice bianco. Non molto inclini all'altrui salute (come recita Ippocrate) questi camici bianchi. :-/
Una lista interminabile di Operazioni delle varie forze armate contro l'illecito e illegale comparaggio farmaceutico di adepti e cellule delle BF ‪#‎Brigate‬‎Farmaceutiche‬ su tutto il territorio nazionale.

4700 tra arrestati e denunciati solo nell'Operazione Giove:
‪#‎farmacisti‬, ‪#‎veterinari‬, ‪#‎otorini‬, #‎pediatri‬, ‪#‎dermatologi‬, ‪#‎psichiatri‬, ‪#‎informatori‬ ‪farmaceutici‬ ‪#‎portinai‬.

Sorpresi a vendere e spacciare: ‪#‎anfetamine‬, ‪#‎cocaina‬, ‪#‎viagra‬, ‪#‎cialis‬, ‪#‎ketamina‬, ‪#‎anabolizzanti‬, ‪#‎psicofarmaci‬.

Fonte a scopo didattico e scientifico con tutte le Operazioni Anti-Comparaggio. Ci sono perfino un'operazione dei ROS a Caserta con camorristi dediti al comparaggio ed un'altra Operazione Anticomparaggio molto sofisticata della stessa vs. DIREZIONE ANTIMAFIA. NAC1 http://bit.ly/1M46eXd

Perchè ho aggiunto la fonte delle Operazioni? Perché i formidabili dipartimenti Antimafia sparsi su tutto il territorio nazionale dovranno arrendersi all'evidenza di discutere in futuro di nuove sofisticate forme di mafia macchiavelliche "legali".In futuro avrete una parola di nuovo conio. Dopo le parole di nuovo conio come #biomafia, #ecomafia, #RoMafia Capitale di Buzzi e Carminati, dovrete per forza tendere uno sguardo alle #farmamafie, ma dovrete farlo in maniera uhm "legale".
In lingua italiana, esse sono parole composte e che contengono la radice mafia e vari suffissi.Visionando e analizzando le NAC (spero che il links si aprano) si apprende che con l'avvento dell'euro, anche i farmaci sono un business ancora più inconcepibile con fonti certificate che portano ad aumento delle vendite nel 2014 del 310%. Non è falso allarmismo.
Di seguito un TGMIX (TGR Trentino+TGR Lazio). Da esso si apprende che nel 2014 c'è un incremento vertiginoso delle vendite del 310% nel 2014 dopo 8 anni e le lobby farmaceutiche ringraziano moltissimo l'Italia per averle ingrassate a dovere.

Spesso furgoni carichi di farmaci vengono assaltati al pari di quelli carichi di sigarette e furgoni portavalori. Con i meccanismi di Buzzi e Carminati si apprende per lui le "cooperative sono il vero business e non si rischia come con droga e armi ed è tutto legale". (vedi intercettazioni telefoniche dei “romafiosi”). RoMafia Capitale è finita sotto l'operazione Mondo di Mezzo in data 2 dicembre 2014, ma già molti anni prima "Libera dalle mafie" - come in questo articolo del 2011 - asseriva che in uso c'era il termine di chiamarla "quinta mafia" additando il Lazio. Strano eh? Anche loro come me, prima scrivono articoli con largo anticipo e dopo si concretizza ciò che asserivano.

Fonte LIBERA LAZIO: http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/5383

Secondo i ragionamenti di LIBERALAZIO, la 1a è in Sicilia (Mafia), la 2a seconda è in Calabria ('ndrangheta), la 3a è in Campania (Camorra), la 4a è in Puglia (Sacra Corona) e al quinto posto c'è quella laziale. Hanno però scordato la mafia milanese (la sesta?) ed altre mafie del nord, oltre alla mafia cinese, la mia russa, la mafia turca, la mafia giapponese (triade) la mafia americana e moltissime altre. Dura elencarle tutte.La DIA o ANTIMAFIA2000 o LIBERA sarebbero in grado di creare un glossario per il nazionale e internazionale elencandole tutte e in tale glossarietto dalla A/Z e renderlo di pubblico dominio in una pagina web sul sito della DIA o sul loro? Grazie! :-)Gentili Dipartimenti ANTIMAFIA, non credete che anche questi ragionamenti siano razionali e congrui per le “legali” FARMAMAFIE in stile Buzzi-Carminati tralasciando l'illecito e già illegale Comparaggio Farmaceutico? Ciò che sembra legale come il farmaco, i videopoker, le cooperative ecc. non fa rischiare e come per i geniali Buzzi e Carminati fa parecchio guadagnare.
Perfino Gioacchino CAMPOLO - affiliato alla 'ndrangheta - trovò un altro sistema “legale” al pari di Buzzi e Carminati in cui si fanno bilioni di “€uri” senza rischiare come con narcofraffico e armi: legalizzare i videopoker. Ad alcuni creano dipendenza, assuefazione e ludopatia. In Trentino vanno al Ser.T a disintossicarsi dalla malattia del giuoco (ludopatia).

TGMIX - Sempre più malati psichici da videopoker (06-04-2011)/a>

1. Massimo CARMINATI avrà l'appellativo di “Re nero” di RoMafia Capitale.

2. Gioacchino CAMPOLO avrà l'appellativo di “Re dei videopoker”.

3. Peter MERCK riceve da me l'appellativo di uno dei moltissimi “Re delle FarmaMafie”.


Un collage con 3 (tre) “RE” per la memoria fotografica.
È tutto "legale". Vigilate. Vigilate sempre agents DIA, vigilate, aggiornatevi, ragionate, e rimaniate incorruttibili e maledettamente idealisti in questo mondo di capitalisti, materialisti e/o nichilisti.Ripeto: nel 2014 le vendite in Italia sono in aumento del 310% (avete il TGMIX) ed è tutto “legale” come per cooperative di RoMafia Capitale e per le #ludomafie di CAMPOLO in queste #farmamafie. Diverrà una parola famosa anche #farmamafia, con sistemi “legali” similari a quelli dei trio Buzzi, Carminati, Campolo e con ulteriori Vostri ragionamenti e relazioni a cui nemmeno i NAS potranno sottrarsi. Inutile dichiarare che che se una cosa è legale, va bene e fa bene perchè anche le sigarette sono legali e oramai ci sono meccanismi analoghi alle intercettazioni tra Buzzi e Carminati. Se legalizzi certe cose, esse non fanno rischiare come droga e armi tuttavia fanno molto male. Ludomafie inoltre che vedono il Col.llo Umberto Rapetto della G.d.F. costretto a dare le dimissioni (congedato come Generale) e che adesso fa il blogger solo perché sapeva fare i conti meglio di altri ed ha scritto un libro sul mind control nel 2001. Dopo il Re dei videopoker e il Re nero do Romafia Capitale vi vado a presentare uno dei Re delle FARMAFIE. È l'oramai defunto Presidente della Merck, il quale verso la fine degli anni '70 dichiarava di voler creare farmaci per gente sana. La fonte certificata? La RAI!

ALHAMBRA FACTORY & RAITRE PRESENTANO: INVENTORI DI MALATTIE

Documentario inchiesta di 50’ per il programma “C’era una volta” in onda mercoledì 5 agosto 2009 alle 23,40 su RAITRE. Frasi tratte dalle interviste:-
Come il Dott. Knock anche il Presidente della Merck non ebbe peli sulla lingua e dichiarò al mondo verso la fine degli anni 70 : " Il mio sogno è produrre farmaci per gente sana".
“Ho definito il settore farmaceutico una specie di mafia perché agisce e si comporta esattamente come la mafia” (Dott Peter Rost) [e asserisce che chi parla rischia ritorsioni]
PARTE 1 di 5 del documentario a scopo didattico e scientifico e non certo ludico visto che la parola mafia è menzionata otto volte nel documentario RAI del 2009.

Non gettate nel cestino questi ragionamenti, visionate il documentario (che senza mezzi termini parla di mafia farmaceutica), conservatelo e avvaletevi dellla legge FAIR USE per tenerne copia e traetene beneficio coinvolgendo i Dipartimenti ANTIMAFIA. Sò che avete arguzia e intelletto da vendere e scriverete relazioni dettagliate e più lineari dei miei scritti, organizzerete conferenze e aggiornerete tutto il personale agguerrito contro ogni forma di mafia e andrete in servizio stampa.Dalla Vostra parte c'è il mar.llo dei carabinieri Pietro BISANTI di Seveso che ha il suo blog online. Siamo sicuri che quando un “qualcosa” è legale o viene legalizzato non nasconda delle forme malavitose? I tre rispettivi re menzionati sono documentati.


Introiti bilionari e trilionari delle case farmaceutiche ($)Fonte immagine wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Case_farmaceutiche

Il Dr John Rengen Virapen in Svezia confessa demoralizzato e pentito che si fece corrompere e dovette corrompere a sua volta altre persone per piazzare sul mercato farmaci inventati. Egli dichiara che noi cittadini per loro siamo solo dei consumatori e molti farmaci sono “mangimi” per polli. (Online le oneste dichiarazioni shock del dirigente svedese).

La cannabis sintetica creata dall'industria farmaceutica che trovi negli Smart Shop. Tutto “legale”.

Fonte con la lista “legale” di tutte le droghe sintetiche create proprio dalle case farmaceutiche: https://it.wikipedia.org/wiki/Cannabinoidi#Cannabinoidi_sintetici


Lo schema molto deduttivo della “Piovra farmaceutica”.

Un'altra PIOVRA (serie televisiva) con Michele Placido.N.B. Ha preso il controllo del Sistema Medico Universitario, ma non è riuscita a plagiare del tutto medici come Nicoletta Calchi Novati che si è ribellata. Ne trovi pochi ribelli. Escono dalla facoltà già lavorati nel cervello, si adagiano in cattedra e nel cervello hanno solo un ricettario. Vale soprattutto per la branca psichiatrica: "commercianti di medicine" come spiega Natalino BALASSO

▇█▓▒░Dottoressa Nicoletta Calchi Novati psichiatria Milano░▒▓█▇

"Una delle proposte che mi sono permessa di portare avanti io è che se si vuole cambiare la psichiatria come mi sembra che sia in un po' in auge l'argomento di adesso, è che devono cambiare gli psichiatri.Ovvero, occorre che l'utenza abbia un certificato di garanzia da parte dello psichiatra e che lo psichiatra per primo si sia curato perché io non ho mai conosciuto un collega libero da problemi. Non ne ho mai conosciuto uno (che poi lo si neghi questo và benissimo fa parte della natura umana), ma che poi i problemi esistano e che si evidenziano durante per esempio la pratica contenitiva dimostra che ci sono. Io stessa prima di divenire eterodossa sono stata ortodossa per cui seguivo una scuola biologica, uno scuola farmacologica una scuola di inquadramento di etichettamento marchiatura eccetera eccetera; Erano i primi anni '80 quando ho cominciato il mio percorso di analisi ed ho avvertito il sottile piacere di legare al letto le persone. Non ho vergogna a dirlo. E' un sottilissimo piacere del potere (che dà alla testa) perché non c'è niente da fare. La psichiatria come viene gestita oggi è uno strumento di controllo sociale e non di cura.

Il TSO quando viene utilizzato?

  • Quando il paziente non si presenta ai controlli.
  • Quando si rifiuta (perché disinformato) sulla somministrazione della fiala.
  • O quando espone un suo malumore con il suo carattere che può essere più o meno agitato.

Mentre invece il TSO ha precisi criteri di applicazione e sono tre e devono esistere tutti e tre in contemporanea:

  • La presenza di uno stato che necessiti un intervento *leggi lo stato di acuzia
  • La impossibilità da parte del paziente di accettare naturalmente quello che è il presidio farmacologico.
  • Nessuna possibilità di trattamento all'esterno.

Invece sono tre e devono esistere tutti e tre in contemporanea. Chiaro?! Tutti e tre in contemporanea!

In nome di tutta questa cosa, io sono stata messa a casa, perché ad un certo punto sono entrata in rotta di collisione giacché pensavo che un paziente dovesse essere principalmente amato e non perserguitato”.

N.D.R. Trascizione resa con zelo, minime correzioni e leggere variazioni, stima, rispetto e affetto da un “trentinese” alla dottoressa Calchi la quale riferisce di avere subito mobbing perché trasmutata ed evoluta come la classica crisalide.

Cronaca di #Milano e #Brescia - Facciamo MENTE locale su 12 morti, sul "caso Novati" e su un Procuratore Capo indagato. Un piccolo salto quantico all'indietro di e torniamo al 2010 con Nicoletta Calchi Novati per una psichiatria umana per poi fvedere come finità nel 2014 passando da Milano e Brescia tirando fuori uno scheletro dall'armadio.
...( ) Nell’estate del 2010 avevamo avuto notizia di un fatto, a suo modo eccezionale, che stava avvenendo nel reparto psichiatrico Grossoni ‘2’ dell’ospedale Niguarda: l’Ufficio Procedimenti Disciplinari della Dirigenza di Niguarda aveva sospeso dal lavoro, con motivazioni risibili, la D.sa Nicoletta Calchi Novati, psichiatra in forza al Grossoni ‘2’. La D.sa Calchi era nota da tempo a Niguarda per il suo eterodosso programma terapeutico, grandemente distante da quelli in uso nel suo reparto: la D.sa Calchi, infatti, era abituata a privilegiare il rapporto umano e fiduciario con i pazienti e ad essere contraria all’uso abituale delle contenzioni fisiche. ( )...
Fonte:http://senzapsichiatria.blogspot.it/2013/08/comunicato-stampa-su-abusi-nei-reparti.html
Nella foto il Procuratore Capo Bruti Liberati indagato dalla procura di Brescia nel 2014 (dopo le missive del 2010) per omissione atti d'ufficio e dopo anni da queste vicende lombarde sul blog "senzapsichiatria". Strano eh?! La cronostoria non mente Ladies and Gentlemen. (-_-) http://www.quibrescia.it/cms/2014/10/08/bruti-liberati-indagato-dalla-procura-di-brescia/

Tranquilla Nicolé, il sadismo che ammetti farebbe parte della materia antropologia è l'ho già visto negli occhi di altri camici bianchi (medici o infermieri), divise, toghe rosse e/o toghe nere (toghe zozzonere) e colletti bianchi. Durante gli interrogatori a certe divise piace strizzare la vittima e diventano essi stessi carnefici e sadici. Ci sono perfino giudici e avvocati che mostrano sadismo e saffismo con certi occhietti che non tradiscono il loro appagamento. Hai presente quando chiedono per esempio alla vittima di stupro: "Aveva le mutande? Le è piaciuto? Aveva i pantaloni oppure aveva la gonna? Era vergine oppure aveva già avuto rapporti sessuali prima dello stupro?" Fanno i finti tonti, ma sta sicura che si bagnano sia toghe che divise quando possono mostrare di essere forti con i deboli e deboli con i forti e sfogare le frustrazioni del loro lavoro. Ovviamente non tutti e non generalizziamo, ma a volte lo capti benissimo tale sadismo e lo leggi spudoratamente nei loro occhi nonostante camice bianco, divisa o toga. Nessuno - a differenza tua - avrebbe il coraggio di confessarlo pubblicamente come recita un versetto della I3II3I3IA . Sono solo Miserabili di Hugo Chavez a cui dai potere e gli dà alla testa. Sadomasochismo sono due facce di un'unica medaglia e spesso accade che poi tali persone avvertono rimorsi di coscienza come te divenendo un pò masochisti, ma difficilmente affronterebbero come te la telecamera. Se vuoi qui c'è materiale per te dottoressa.

Ego, es, super ego, alter ego. Conscio, inconscio subconscio, preconscio.

Minuto 5:28 l'intervista a Nicoletta di Milano

La colpevolizzazione della vittima consiste nel ritenere la vittima di un crimine o di altre sventure parzialmente o interamente responsabile di ciò che le è accaduto e spesso nell'indurre la vittima stessa ad autocolpevolizzarsi. Un atteggiamento di "colpevolizzazione" è anche connesso con l'ipotesi che si deve conoscere e accettare una supposta "natura umana" (che sarebbe maligna in questa visione, o tendente all'abuso, alla sopraffazione), e - conseguentemente - adeguarcisi anche a scapito dei propri desideri, opinioni e della propria libertà.

Vittimizzazione secondaria

Generalmente si parla di "vittimizzazione secondaria" (o "post-crime victimization") quando le vittime di crimini subiscono una seconda vittimizzazione da parte delle istituzioni, dagli operatori e operatrici sociali, o dall'esposizione mediatica non voluta. A questo proposito l'Assemblea generale delle Nazioni Unite, nel 1985 ha formulato la "dichiarazione dei principi basilari della giustizia per le vittime di reato e abuso di potere" (UN,1986; risoluzione annuale 40/34).

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Colpevolizzazione_della_vittimaL'esperimento Rosenhan fu un famoso esperimento sulla validità della diagnosi psichiatrica, diretto dallo psicologo David Rosenhan nel 1973. Fu pubblicato sul giornale Science con il titolo "On being sane in insane places" (in italiano: "Sull'essere sani in posti pazzi"). Lo studio è considerato una critica importante e influente delle diagnosi psichiatriche.

Lo studio di Rosenhan si svolse in due fasi.

La prima fase coinvolse collaboratori sani o "pseudopazienti" (tre donne e cinque uomini) che simularono brevemente allucinazioni uditive nel tentativo di ottenere il ricovero in 12 diversi ospedali psichiatrici di cinque diversi stati in varie località degli Stati Uniti d'America. Furono tutti quanti ricoverati e vennero loro diagnosticati dei disturbi psichici. Dopo il ricovero gli pseudopazienti tornarono a comportarsi normalmente e dissero agli operatori che si sentivano bene e che non percepivano più allucinazioni. Tutti furono costretti ad ammettere di avere una malattia mentale e accettare di prendere farmaci antipsicotici come condizione del loro rilascio. Il tempo medio che gli utenti trascorsero negli ospedali fu di 19 giorni. A tutti tranne uno fu diagnosticata schizofrenia "in remissione" prima del loro rilascio.

La seconda fase del suo studio riguardò un ospedale, tra quelli precedentemente coinvolti, che sfidava Rosenhan a inviare alla struttura alcuni pseudopazienti, che dovevano essere riconosciuti dagli operatori. Nelle settimane seguenti, su 193 nuovi pazienti dell'ospedale, gli operatori identificarono 41 pseudopazienti potenziali, con 19 di questi che ricevettero i sospetti di almeno uno psichiatra e un altro membro dello staff degli operatori. In realtà Rosenhan non aveva mandato all'ospedale nessuno pseudopaziente.Lo studio concluse "È chiaro che non possiamo distinguere i sani dai pazzi negli ospedali psichiatrici"e mostrava inoltre il pericolo della disumanizzazione e dell'etichettamento nelle istituzioni psichiatriche.

Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Esperimento_Rosenhan

Il Mar.llo Pietro BISANTI in 49 minuti   02 marzo 2015 tornando alle farmamafie ci si accorge che:-
Liberalizzazioni, i farmacisti non mollano: «Apriremo 3mila negozi»Roma - Processo ai farmacisti: «Il titolo di farmacista è come un titolo nobiliare che viene trasferito di padre in figlio, senza concorso: non conta la laurea e quanto hai studiato, contano solo criteri ereditari e di censo. E’ una cosa abominevole», accusa Davide Gullotta, catanese, giovane presidente della Federazione nazionale delle parafarmacie. E dalla grande distribuzione, catene come Coop o Conad, rincarano la dose: «Col ddl concorrenza si è persa un’occasione». E ancora: i titolari di farmacia, «si preoccupano di mantenere i loro privilegi di casta ed economici» più che pensare ai cittadini, sostiene Sergio Imolesi, segretario generale di Ancd Conad. Sul fronte opposto i titolari di farmacia fanno muro. Sempre più liberalizzazioni per le farmacie a partire dal 2014 con un altro meccanismo legale come per il trio Buzzi Carminati Campolo. Il mercato è ricco e fiorente e i prodotti farmaceutici da immettere sul mercato sono tanti, sono griffati e variopinti anche nei colori delle confezioni. Praticamente fanno tendenza e sono trendy. Vendono più di Armani, Fiorucci, Valentino, Versace e Levis.

Fonte il secolo decimo nono http://www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2015/03/02/ARLzp3gD-liberalizz...

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

◣_◢ Quanto segue non vi serve DIA. E' solo un altro BACKUP ONLINE per me con altri dati faticosi da trascrivere grazie all'ineccepibile lavoro della RAI e di chi emula la mia persona trascrivendo i dialoghi. Inoltre ne avrete già fin sopra i capelli con tutto il materiale inviato agents DIA. Partendo dal fatto che combattete ogni forma di mafia, ritengo che FARMAMAFIA sarà una parola che susciterà dibattiti, interesse e coinvolgerà anche i NAS che devono accetare ogni minima segnalazione e/o denuncia di qualsiasi cittadino/a psichiatrizzato/a. Non possono sottrarsi nemmeno i NAS perchè con intercettazioni ambientali, telefoniche e operazioni mirate, è possibile scoprire le mele marce annidiate nei reparti psichiatrici e i 14 diritti Cittadino sono diritti inviolabili anche per psichiatrizzati/e in quanto essi non sono "la nuova forza lavoro" per tali industrie e manifatture del farmaco.

Cordiali saluti dalla DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIFARMAMAFIA ◣_◢

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ALHAMBRA FACTORY & RAITRE PRESENTANO: INVENTORI DI MALATTIE

Come il Dott. Knock anche il Presidente della Merck non ebbe peli sulla lingua e dichiarò al mondo verso la fine degli anni 70 : " Il mio sogno è produrre farmaci per gente sana". (Minuto 5:15 di questo video alla parte 1 di 5)

INTRO : "Oggi che le leggi della finanza e del profitto hanno invaso ogni ambito del genere umano, anche la salute bene primario per eccellenza è divenuto luogo di grandi poteri e di enormi affari. Il malato oggi non è più uomo,ma consumatore. È un grande business. E così le malattie un tempo paventate oggi addirittura si inventano".[RAI TRE DOPO L'INTRO PRESENTA : INVENTORI DI MALATTIE]
ALHAMBRA FACTORY e RAITRE presentano INVENTORI DI MALATTIE
Documentario inchiesta di 50’ per il programma "C’era una volta" in onda mercoledì 5 agosto 2009 alle 23,40 su RAITRE.


Inventori di malattie

  • di Luca Cambi, Nicoletta Dentico e Francesca Nava
  • Montaggio Christian Lombardi
  • Fotografia Claudio Conti
  • Regia Luca Cambi
  • Produttore esecutivo Luca Cambi
  • Co-produzione Alhambra factory - RAITRE/C’era una volta

Interviste a medici (Marcia Angell, Silvio Garattini, Steve Woloshin, Lisa Shwartz), giornalisti (Melodie Petersen, Merrill Goozner), oltre che avvocati ed economisti (J. Stiglitz) e due importanti insider (Peter Rost, ex vice direttore marketing della Pfizer e Mike Oldani, ex informatore farmaceutico).
### Frasi tratte dalle interviste:

“L’unica innovazione degli ultimi anni nel settore farmaceutico è il marketing” (Marcia Angel)
“Ho definito il settore farmaceutico una mafia perché agisce e si comporta esattamente come la mafia” (Peter Rost)

“Dal momento in cui viene fatta una causa ad una casa farmaceutica al momento in cui questa dovrà pagare una multa passa talmente tanto tempo che il guadagno dalla vendita di quel farmaco è molto, molto superiore al costo della multa che la casa farmaceutica dovrà pagare” (K. B. Menzies, avvocato)

Vendono paura, paura d’invecchiare, di ammalarsi, paura di essere adolescenti, paura degli altri…” (M. Petersen)

“La Chadd, l’associazione di pazienti per la cura dell’ADHD, ha poi ammesso di aver preso 700.000 dollari dalla Novartis, la casa farmaceutica produttrice del Ritalin” (M. Oldani)

Vendere farmaci a gente sana. Inventare malattie piuttosto che farmaci. E’ un business in voga che rende l’industria farmaceutica la più florida del pianeta. Una strategia per rafforzare posizioni di monopolio ed assicurarsi solide fette di mercato, spesso a danno della salute pubblica dei cittadini.

Come si fa?
Basta prendere le normali fasi della nostra vita, l’adolescenza, la menopausa, la vecchiaia oppure le tipiche difficoltà della nostra esistenza - la timidezza, la vivacità, la paura - e trasformarle in pericolose e invalidanti malattie da curare con farmaci. Un viaggio- inchiesta che parte dagli USA e traccia un inquietante racconto sulla
colonizzazione farmaceutica di larghe fette di popolazione del pianeta, attraverso le suggestioni ammiccanti delle campagne pubblicitarie, gli innumerevoli conflitti di interessi e le tante complicità occulte.

Dettagli e spunti
Un lavoro di molti mesi per portare alla luce il fenomeno dell'uso eccessivo di farmaci negli Stati Uniti e in generale nel mondo occidentale. In inglese si chiama DISEASE MONGERING, che si potrebbe tradurre “commercializzazione delle malattie”.

Un percorso che va dalla creazione a tavolino di un disturbo alla sua consacrazione ufficiale, sino a far diventare un farmaco un blockbuster, ovvero un farmaco con prescrizione di ricetta medica che ha superato i 10 milioni di dollari l’anno di vendite.(ndr: in realtà la cifra è di 1 miliardo di dollari l'anno)

L’industria farmaceutica, costretta dalla Borsa ad aumentare sempre di più i propri profitti, non si può permettere battute d’arresto. Così, invece di fare innovazione e ricerca investe in marketing e mette a punto una strategia perfetta che coinvolge e condiziona tutti gli attori del processo mediatico e produttivo. Una strategia basata fondamentalmente su innumerevoli conflitti di interessi a partire dalla complicità dei media nel diffondere le nuove malattie, fino ai corsi di formazione permanente da parte dei professori universitari, che spesso risultano essere anche consulenti di società farmaceutiche;
dal lavori sporco degli informatori farmaceutici alla corruzione stessa e diretta dei medici; dalle associazioni di pazienti finanziate dalle case farmaceutiche al ruolo ambiguo dell’FDA, che su questo processo dovrebbe controllare… e soprattutto l’implacabile forza d’urto del marketing, in grado di diffondere una paura, creare un bisogno, proporre un rimedio e fare vendite di farmaci per milioni di dollari (500 milioni di dollari l’anno è la media dell’industria farmaceutica), anche attraverso libri per bambini!

Le strategie di marketing: vendono paura di invecchiare, di essere timidi, essere agitati, essere adolescenti, essere in meno pausa...
essere umani. Tutti disturbi che si tramutano in malattie da curare con farmaci - sempre gli stessi - spesso inutili se non dannosi, magari il cui brevetto è in scadenza e occorre trovare un escamotage per rinnovarlo (è il caso del Prozac, tinto di viola e trasformato in Sarafem, senza alcuna modifica, per curare un certo “Disturbo Disforico Premestruale”).

Gli effetti collaterali sono un altro tema del documentario. Trial clinici fatti solo parzialmente i cui risultati sono stati nascosti e mai pubblicati, casi di suicidio e di morte per cocktail letali di farmaci, esagerata diffusione nelle scuole di farmaci per curare il disturbo di iperattività dei bambini (ADHD). Queste e altre storie e la testimonianza dell’Avv. Menzies di Los Angeles, in causa da anni con la Glaxo Smith Kline che spiega come solo facendo una causa si costringa l’industria farmaceutica a tirare fuori le carte.

Il documentario è guidato nel suo sviluppo da spezzoni di una preveggente commedia francese scritta negli anni 20 dal titolo “Il Dott. Knock e il trionfo della medicina”, trasposta poi in film negli anni '50. E’ la storia di un medico senza scrupoli che arriva in un paesino di gente tranquilla e, con metodi tutt’altro che scientifici, convince tutta la popolazione di essere affetta da svariate malattie.
Nel giro di pochi mesi si arricchirà mettendo a letto mezzo paese, con grande gioia del suo conto in banca e di quello del farmacista! La sua teoria è che “non esiste gente sana, ma solo gente più o meno malata che non sà di esserlo”.

F.O.N.T.E. - fonte geniale di persone attente, e bravissime che le hanno trascritte con intelletto e per passione con dispendio di fatica: ---> https://groups.google.com/forum/#!topic/it.salute/vtmvB4LoYfI

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

A sinistra l'edificio del Pentagono.

A destra l'edificio esagonale della Merck.

Hai capito con cui ti vuoi scontrare? E' come volersi scontrare con la CIA, il KGB, il Pentagono etc. Dovresti intuirlo vedendo in pianta il palazzo della Merck che è un'impresa titanica solo pensare di arrestare la farmamafia con un aereo. Puoi almeno cercare di elargire sana e onesta informazione come il dott. Peter Rost nel documentario RAI e svegliare quanti più umani possibile avvalendoti inoltre di giornalisti come Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. I medici piegati a tale sistema non li puoi svegliare nemmeno nel tuo piccolo perchè sono corrotti nell'animo appena usciti dalla Facoltà (vedi schema piovra) e a loro và benissimo questo sistema e tentano di mentire perfino a se stessi.Nel ricco occidente una marea di farmaci inventati. Nei paesi poveri invece farmaci scaduti oppure nemmeno i veri farmaci salvavita di primissima necessità. E' solo una questione di costi, numeri e danaro.

«Il Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia, tutto il resto è propaganda. La sua funzione è quella di portare alla luce ciò che è nascosto, fornire prove e, pertanto, dare fastidio.»(cit. Horacio Verbitsky)

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

SPEZZONE FILM: L' esercito delle 12 scimmie

Hai preso le medicine? Oggi ti sei ricordato/a di prendere le medicine si o no? Lo sai che non puoi vivere senza le medicine!
#armi neurolettiche, armi di persuasione e sottomissione e da aggiungere nella lista delle armi dette non letali?! by user SINDROME NEUROLETTICA MALIGNA.

In questo spezzone del film, si vede Bruce Willis (nel film James chiamato Jimbo dall'infermiere afroamericano) che è costretto ad assumere psicofarmaci. Fino a prima era lucido, sveglio, tranquillo, pacato che scriveva appunti senza dar fastidio a nessuno. Dopo aver assunto il berverone che gli porta quel vitellone nero, egli inizia ad avere scialorrea (cioè a sbavare) capogiri, giramenti di testa, nauesa e vari effetti collaterali e non si regge in piedi. Essi non sono atti a sanare, solo a sedare e rimbecillire chi li assume.
Non sono altro che mix o cocktails di sedativi che ti danno una marea di effetti collaterali e ti rincoglioniscono.
Non sanano, semmai sedano, inebetiscono e ti rendono zombie e Bruce da abile attore assieme al regista lo mostra plaetalmente e lo conferma a chi ci è passato. Loro le chiamano "medicine",ma sembrano più che altro veleni e intrugli da alchimisti ed è una presa in giro perchè vengono inflitti a chiunque, tranne da psicoterapeuti, psicologi e analisti che svolgono tutt'altra metodica e non ti friggono il cervello con tali beveroni.
Nelle SPDC sono finite una marea di persone che non hanno/avevano malattie psichiche. Semmai persone che avevano combinato qualche cazzatina.
Vengono inviati lì in SPDC solo per essere "regolati". Regolati perchè psichiatria è controllo sociale. Solo controllo sociale che tende a marchiare, schedare, etichettare e crea una marea di danni. Vuole regolarti a livello comportamentale se non ti autoregoli e stai alle loro regole e poi ti fanno passare per matto, per disagiato psichico o malato e soprattutto interdetto come nel film SERAFINO con Adriano Celentano e Ottavia Piccolo. C'è perfino finita gente che è finita in SPDC per ideologia politica contrastante oppure per aver partecipato a manifestazioni. (anarchici in primis).
Queste persone non hanno i famigearati DAP (disturbo attacco panico), non hanno nemmeno forte depressione, ansia, esaurimento nervoso oppure abilimia, delirio, anoressia e nessun problema vero che possa rientrare nella sfera di quelli che loro chiamano disagi psichici? Senza contare che c'è gente che li ha avuti problemi legali a tale sfera, ne è guarita e non certo grazie ai loro cocktails di veleni chimici che chiamano medicine. Esistono terapie alternative che sono miracolose anche per i DAP e non sono certo a base di psicofarmaci o lobotomia. Cerca su fb e troverai un gruppo con veri medici che hanno terapie alternative perfino per i DAP.
Tali persone che a livello comportamentale hanno creato qualche cosa, sono inviati nelle SPDC solo per essere regolati/e e avvelenati con dosi massicce di farmaci (vedi scheda nosologica della tua cartella clinica) e poi etichettati e marchiati come malati di mente e interdetti e che a casa devono ugualmente assumere "le medicine" a vita, cioè terapia costante minima (spesso depot) e che hanno diagnosi efferate al pari di chi qualche disturbo lo aveva veramente. Chi ci guadagna solo solamente le lobby farmaceutiche con questo loro sistema.
Gabriella Maffioletti - in una sua intervista di inizio 2015 in alto - spiega brillantemente che poi c'è gente che si incazza, che diverrà violenta oppure verrà indotta al suicidio. Medici o macellai? Non voglio offendervi cari infermieri, oppure OTA e OSS o medici psichiatri, ma vorrei rammentarvi che voi vi agiate a questo sistema in stile BUZZI-CARMINATI, inoltre avete recitato e formulato un giuramento solenne e cioè il Giuramento degli Infermieri e il Giuramento di Ippocrate e ci marciate e vi agiate ad un sistemino di alchimia solo per starvene tranquilli, avere il repartino tranquillo e attendere il 27 del mese. Avete uno stipendio statalino sicuro, luce elettrica pagata, riscaldamento pagato, servizi igienici pagati, mensa pagata e una marea di agevolazioni e prendete in giro una marea di persone con questo vostro modo di chiamarle "medicine" al pari di come prendono in giro BRUCE WILLIS nello spezzone del film, ed anche BRUCE, come il blogger (io) aveva problemi analoghi di esperimenti ai limiti della follia. Trattasi di MIND KONTROL EVOLUTION e non mi piace identificarmi appieno in BRUCE WILLIS di tale film assieme agli altri TARGETED INDIVIDUALS EUROPEI E INTERNAZIONALI.
Se in reparto (SPDC) ti rifiuti di stare sottomesso ai loro ordini, gli infermieroni ti possono pure dare botte, legare al letto e poi punture depot in accordo col medico di turno.
Tanto vale dar agli infermieri anche il TASER e rifilarti pure scosse elettriche solo perchè ti rifiuti di ingurgitare le loro "armi neurolettiche" Voi la gente non la curate,l a fate soffrire e ammattire ulteriormente perr sottometterla ed alcuni mostrano lassismo, menefreghismo e sadismo nel portarti "le medicine" al pari del vitellone afroamericano nello spezzone del film. Gli psichiatri vogliono che il reparto sia tranquillo per fare i cavoli loro, idem gli infermieri, OSS e OTA e quindi abbondano di psicofarmaci per metterli tutti nel lettino e tenerli intontiti come Bruce Willis nel film, che subito dopo averli presi non si regge nemmeno in piedi, mentre prima era lucido, tranquillo, scriveva ed è una cavia da laboratorio sballonzolato avanti e indietro con esperimenti spaziotemporali di FISICA QUANTISTICA.

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

Quanto segue con ragionamenti lampanti mostra invece lo schifo dello schifo. Mentre nei paesi cosiddetti "ricchi" vengono introdotti farmaci inventati e malattie inventate ad hoc i paesi poveri vengono lasciati senza i veri farmaci di prima necessità come antibiotici, antistaminici etc.Ricopio un articolo del vecchio I3enedetto XVI° che lanciava un appello quando ancora era in carica e non aveva abdicato per Francesco.

13 settembre 2009

Paesi poveri, l'allarme di Joseph Ratzinger I3ENEDETTO XVI°: "Senza farmaci, disastro umanitario"

CITTA' DEL VATICANO - Benedetto XVI teme, a causa della carenza di farmaci di prima necessità, "il rischio di un disastro umanitario e sanitario mondiale", che potrebbe colpire soprattutto i paesi poveri. La grave preoccupazione del Papa è stata riportata oggi dall'arcivescovo Zygmunt Zimowski, presidente del Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute, durante il congresso mondiale della Federazione Internazionale Farmacisti Cattolici, in corso a Poznan, in Polonia.
"In troppe zone - ha detto il presule - mancano i farmaci di prima necessità, le prestazioni di base che garantiscono la difesa primaria. Spesso, per motivi economici, vengono trascurate le malattie tipiche dei paesi in via di sviluppo perché, sebbene colpiscano ed uccidano milioni di persone, non costituiscono un mercato abbastanza ricco. Alcuni di questi medicamenti potrebbero essere facilmente realizzati sulla base delle conoscenze scientifiche correnti, ma non vedono la luce per motivi esclusivamente economici".
"Da qui - prosegue
Zimowski - proviene un termine sintomatico, "orphan drugs" - farmaci orfani - vale a dire quelli che non si studiano, si producono, si distribuiscono perché i potenziali acquirenti, che sono milioni, non hanno la capacità economica di comprarli. Appare evidente che lo sviluppo dei medicinali è ormai governato non più dall'etica tradizionale della medicina, ma dalla logica dell'industria".
Un altro drammatico problema denunciato da monsignor Zimonwski è quello della "contraffazione e falsificazione dei farmaci" che "colpiscono innanzitutto i soggetti in età pediatrica. Falsi antibiotici e falsi vaccini producono gravi ripercussioni negative sulla loro salute. Molte sono le morti per malattie respiratorie nei bambini africani, sicuramente più numerose se curate con antibiotici falsi, senza principio attivo ed in compenso acquistati a caro prezzo".Da qui l'invito della Chiesa "a
denunciare con coraggio tutte le forme di contraffazione e falsificazione dei medicinali ed ad opporsi alla loro distribuzione". "Per il farmacista cattolico - ha proseguito - l'insegnamento della chiesa sul rispetto della vita e della dignità della persona umana, sin dal suo concepimento fino ai suoi ultimi momenti, è di natura etica e morale. Non può essere sottoposto alle variazioni di opinioni o applicato secondo opzioni fluttuanti".

Fonte:http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/esteri/benedetto-xvi-36/fa...

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

Dulcis in fundo, una brillante tesi di laurea che ti spiega tantissime cose e rimette in campo i Caraibi, l' Africa, la mancanza di farmaci essenziali di prima necessità, il capitalismo, le farmamafie, i costi etc.

Chi riesce ad arrivare fino in fondo è un drago come Elliot il drago insivile del 1977 o come Grisù, chi invece chiude subito il link, uno svogliato favolenza scaldabanchi che và bene per continuare a comprare mangimi per polli ovvero farmaci inventati per malattie inventate e stare nel suo brodo del controllo maial-sociale delle camicette bianconere. Ricorda bene caro tipo/a che lo psichiatra non vuole istruirti, vuole solo sedarti e rincoglionirti con i suoi cocktails di psicofarmaci in classe A e se passasse di qui, mi dichiarebbe un lurido schifoso eretico da metter al rogo al pari di Galileo e mi dichiarerebbe inoltre uno sporco fornicatore e bestemmiatore. Egli/ella non si arrenderà mai al fatto che è manovalanza per le FARMAMAFIE e che gli interessa il posto in cattedra oltre ai 6000 al mese e quello che può prendere sottobanco per poi investire in appartamenti e nell'immobiliare (-_-)

TESI DI LAUREA - I farmaci essenziali Candidato: Chiara Mariani
Relatore: Domenico Delfino
Tutto arriva per chisa aspettare. [Veritas-is et ivstitia-ae]
TESI DI LAUREA NON ADATTA AI SOMARI https://midelfin.wordpress.com/2014/12/31/i-farmaci-essenziali/

https://midelfin.wordpress.com/2014/12/31/i-farmaci-essenziali/

https://midelfin.wordpress.com/2014/12/31/i-farmaci-essenziali/

Candidato: Chiara Mariani - Relatore: Domenico Delfino

Quanto segue è una discussione avuta con due psicoterapeuti nel gruppo fb @psicologia e filosofia:
PSICOTERAPEUTA NUMERO UNO MI SCRIVE IN UN COMMENTO:-
La psichiatria è come giustamente dici tu una pratica pseudo medica che svolge una funzione di ordine pubblico (tipo magistratura, polizia come hai ben colto). Non cura nessuno perché non è capace di farlo ed è già molto se non fa danni, ma temo che non le riesca proprio di evitarlo. Nel miglior dei casi accede a dibattiti e promuove convegni autogratificatori Giovanni Stanghellini e in Italia, che in Europa detiene la maglia nera, fa per lo più rituale riferimento alla riforma Basaglia. Fa sistematico uso di psicofarmaci che sono nient'altro che camicie di forza chimiche. Esiste anche una componente più sensibile della psichiatria che si confronta entro ambiti culturali meno ristretti, per esempio con la filosofia, ma che attualmente non propone in termini vitali una riflessione convincente. Va poi aggiunta a questa commendevole tradizione quella delle esigenze dell' Istituzione che, in primis, deve provvedere ad auto alimentarsi, posponendo sempre le esigenze degli utenti a quelle dell'apparato sanitario entro cui la sua pratica si inscrive. Va anche detto però, che aldilà del servizio pubblico, attualmente vengono millantate pratiche di intervento terapeutico altrettanto stucchevoli, a prescindere dall'orientamento cui dichiarano di appartenere.
UN ALTRO PSICOTERAPEUTA SUBITO RISPONDE CON UN ALTRO COMMENTO:-
Questione lunga e complessa che, come tale, non può essere affrontata qua nella maniera adeguata. Detto ciò, molto velocemente, la psichiatria è una pratica di confine che si pone da un lato come scienza naturale nei suoi aspetti biologici, e che non può essere una scienza naturale nel suo incontro con l'altro. Che la psichiatria sia un potere volto ad assoggettare l'individuo lo aveva già denunciato Foucault ne "Il potere psichiatrico" il quale permane oggi nel Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) le cui implicazioni etiche sono tutt'ora aperte e sulle quali, personalmente, non ho risposte (è un'imposizione e c'è il rischio sociale).
Gli psicofarmaci, al di là dei non trascurabili effetti collaterali, forse sono utili in alcune situazioni, fermo restando la volontà del paziente nell'assumerli perchè non lo si può costringere. Diverrebbe un abuso.
Il DSM dovrebbe servire unicamente ad offrire agli psichiatri un codice condiviso per intendersi velocemente sulle definizioni delle diverse patologie, ma è scaduto nel luogo dei significati delle diverse patologie. In ogni modo, tutte queste questioni sono state trattate dal movimento fenomenologico della psichiatria nei cui scritti potrai trovare interessanti spunti di riflessione,ma la vera guarigione (ammesso vi sia realmente malattia) è dentro noi stessi.

ndr: Quale è la differenza tra psicologo, psicoterapeuta, psichiatra, neuropsichiatra, analista, psicoanalista e un vero medico di base e medico di fiducia (MMG) scettico sulle cure psichiatriche? Innanzitutto che solamente lo psichiatra può prescrivere psicofarmaci. Le altre tre branche mediche citate no. Uno psichiatra - di solito - basa essenzialmente il suo lavoro su un qualche farmaco. Lo cambia, lo ricambia e te lo ricambia anche decine di volte. Gli altri no. Soprattutto lo psicoterapeuta perchè non li può prescrivere tuttavia può accadere che per avere clienti, nascano degli inciuci con psichiatri e potresti ritrovarti a finire da entrambi che dietro le quinte stringono accordi. Solitamente, è categoria più nobile che non ha come motto a differenza dello psichiatra: "Basta un pò di zucchero e la pillola và giù". Una psicoterapeuta donna oramai pluri ottantenne (classe 1932) che ha inoltre avuto in cura bambini e adulti vittime di satanismo, pratiche crudeli e abominevoli si trova a Torino ed ha fondato nel 2002 AISJCA-mft assieme al Giudice/Avvocato Carlo Palermo di Trento che subì un attentato col tritolo (al pari di Falcone e Borsellino) a Pizzolungo (prov. Trapani). Tale aisjca, ha lasciato un sito web che è veramente un mattone e durissimo da leggere passo passo, perchè è un'enciclopedia mastodontica e il timore è che esso un giorno vada a sparire. Vediamo comunque cosa ne pensa Natalino Balasso sul suo youtube di psichiatri, psicoteraputi e medici di base e ti consiglio di moviolarlo bene e guardarlo in famiglia anche Natalino Balasso perchè nonostante la sua satira, racchiude molte verità.

©® Avvertenze inerenti alla riproduzione riservata per tutelare gli articolisti da blogger ignoranti che violano tale legittimità: ©®

Questa è la sezione blog di un account peacepink ed esso non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro). Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali Diritti d’Autore, vogliate comunicarlo con messaggio privato o e-mail ed esse verranno subito rimosse.Sono consentiti link da parte di altri siti alla pagina o ad altre. Tutto il materiale esente da copyright, completamente gratuito, può venire copiato e diffuso senza limiti, a patto di non modificarlo e di citare sempre la fonte da cui proviene,incluso l'indirizzo telematico cioè l'URL ben visibile in calce e anche l'autore o giornalista in modo che l'utente possa controllare la fonte e determinarne l'attendibilità e che trattasi di notizia certificata e sempre ai sensi della legge n. 62/2001

Come proteggere chi copia articoli o immagini inocongrafiche?

Ci sono persone che stanno tre ore a scrivere un post o un articolo, poi arriva il furbo di turno, lo copia tutto e lo ripubblica sul suo blog o spazio web come fosse opera sua senza aggiungere in calce l'URL e la fonte. In taluni casi si tratta di ingenuità, di persone che si sono avvicinate al web da poco, ma spesso c'è anche malafede. (-_-)

Perchè moltissimi ricopiano le notizie?

Perchè più volte è accaduto che gli articoli venissero reindirizzati oppure soppressi per i più svariati motivi e trovandoli interessantissimi, i più creano una copia di sicurezza su di un loro spazio web. Quante volte è accaduto nel corso degli anni che riempiendo il browser di links, successivamente ne trovo una marea che sono scomparsi, o reindirizzati, oppure il sito web è stato chiuso oppure mi compare errore 404 e ho perso una marea di fonti del sapere? Cosa bisogna fare se ti ricopi una notizia per dimostrare di non essere in malafede? Aggiungere sempre l'URL visibile, l'autore (se si è identificato) e citare la legge n. 62/2001, oltre a ciò elargire una email box, o comunque la possibilità di mediazione, qualora chi volesse rivendicarne la paternità, volesse comunicare direttamente con chi ha effettuato questa sorta di "backup online"della notizia o immagine, documentario o TG in modo da avere una mediazione diretta e cercare una soluzione onesta adottanto la "legge del buon senso".
In questo caso,una pagina facebook dà la possibilità di scrivere agli amministratori un messaggio privato che di certo non verrà certo scartato e con i giusti tempi e un pò di pazienza, l'interlocutore riceverà risposta nei più brevi tempi possibili.
Se qualcuno volesse dare un'occhiata agli album di questa pagina, noterà che ogni immagine al suo interno reca l'URL e la parola "source" (sorgente) proprio per rispetto e correttezza di chiunque, tranne alcune e precisamente quelle sono state scansionate o create dagli stessi di questa pagina sociale fb, e sarebbero di proprietà della pagina, che comunque le mette a disposizione di tutti. Qui da noi, si sorgenta tutto,ma proprio tutto per dimostrare di non essere in malafede e da qui in avanti, ad ogni nota o argomento blog, si ricopierà questa parte finale perchè se non lo sapevi, adesso lo sai e sennò basta chiedere perchè chiedere è lecito, rispondere è cortesia.Chiedere è vergogna di un momento non chiedere è vergogna di una vita.Quest'ultimo è un vecchio e saggio proverbio giapponese tradotto in italiano聞くは一時の恥聞かぬは一生の恥 (Kiku ha ittoki no haji kikanu ha isshou no haji).Imparate/cercate di sorgentare, a ricercare fonti certificate e attendibili, a chiedervi le cose come da galateo ad aggiungere la data di otto cifre (gg/mm/aaaa) oltre a rispondervi con garbo e cortesia come insegnano i proverbi. Spesso bastano due misere righe. Grazie =^_^=

Quante leggi ci sono in Italia? - Forum di Panorama.it
Ecco i risultati nel 2012:
1) Gran Bretagna: 3.000
2) Germania: 5.500
3) Francia: 7.000
4) Italia: 150.000 / 200.000

Grazie a Panorama, abbiamo accertato che in Italia, sono abituati a creare una legge per ogni peto e poi ad incasinarsi uno con l'altro e le mafie ridono. Mai sentito parlare di "legge del buon senso"o legge del karma? Esiste inoltre la legge del taglione che altri chiamano "giustizia privata". (O_o)

Ripetizione: Grazie a Panorama, abbiamo accertato che in Italia sono abituati a creare una legge per ogni peto e poi ad incasinarsi uno con l'altro e le RoMafie ridono. Mai sentito parlare di "legge del buon senso", legge del karma e legge del taglione? (O_o)Il Trentino Alto-Adige fino al 1918 apparteneva all'Impero Austroungarico di Francesco Giuseppe e l'imperatrice Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach detta Sissi. Gli anziani nonni trentini e altoatesini, spesso affermano che sotto l'impero austroungarico c'erano poche leggi ma giuste. Questa frase ancora circola e viene tramandata di generazione in generazione oltre a questa ne gira un'altra: "Con i Savoia patiremo una fame troia".

Dalla statistica e ricerca di Panorama del 2012, noto che la Germania è al secondo posto con 5.500 leggi dopo l'inghilterra che ne mostra 3.000. Quindi se hanno fatto bene i conti, la Germania ha ancora poche leggi a differenza dell'Italia e ci si augura siano ancora poche e giuste. Il mio sospetto è che le RoMafie Capitali abbiano interesse nel creare più leggi possibili articolandosi con paroloni da letterati per rincoglionire il più possibile la popolazione per poi rimbecillirsi perfino tra loro e cercare ogni pelo nell'uovo. Basti pensare che io sono in possesso di una Costituzione cartacea del 1956. Se raffronto la Costituzione di Terracini, Grassi De Nicola e De Gasperi degli anni '50, con quella attuale e moderna, già essa è differente. Ogni anno creano apposta nuove leggi, nuove normative e cambiano regolamenti in Italia. Perfino coloro che si ritengono onesti P.G. a forza di cambiargli i regolamenti non ci capiscono più un cavolino e diventa una partita a scacchi.
I 4 nominati avevano stilato la Costituzione molto semplice affinchè ogni singolo italiano potesse leggerla con semplicità ed interpretarla subito senza rimbecillirsi ad ogni riga con il vocabolario. Un aforisma dice: "La semplicità è la vera forma di grandezza".
Il mio sospetto è che siano tutte manovre politiche filomafiose di coloro che poi vogliono far esibire un saccente dottorato in lex per poi rimbecillire ogni singolo cittadino italiano e rischiare di rimbecillirsi perfino tra loro. La semplicità è la vera forma di grandezza e la gente comune ha altro a cui pensare che alle vostre insulse leggi per tenere in piedi questo Stato sgangherato. Eventualmente prova a raffrontare una vecchia Costituzione con quella nuova e intanto tu continua a creare leggi su leggi per ogni scorreggia (peto). Ogni anno cambia regolamenti normative e usa eziandio parole sempre più astruse per evidenziare il tuo grande dottorato e pavoneggiarti da grande letterato affinchè nessuno ci capisca niente e ti mandi a quel paese appena ti vede. Mi raccomando inoltre di continuare a giocare con il "legale" e "illegale".
Quel cappellone sovversivo e sobillatore nazareno chiamato Gesù Cristo era solito addidare farisei e sadducei definendoli "I maestri della legge". Essi infatti erano studiati come le attuali toghe rosse e toghe nere ed amministravano la legge secondo i loro porci comodi. Cristo comunque solerte diceva alle persone: "Ascoltateli,ma non imitateli". I farisei - infatti - erano ottimi oratori (come Sant'Agostino di Tagaste) e sapevano spiegare la presunta legge tuttavia Cristo li continuava ad ammonire (moneo-es) ed è per tal motivo che Gesù invitava la gente ad imparare da loro ascoltandoli,ma non di imitare tale loggia, casta, clan, cerchia, camarilla, sodalizio, associazione, lega, comitato,consorzio, setta, partito (sono tutti sinonimi) perchè erano falsi ed ipocriti come Giuda. I tribunali sono gestiti da farisei, sadducei, filistei e un tantino amorrei. Come dico sempre, invece che andare al bar, se ti vuoi ubriacare prova a rerquentare giudici e avvocati e a leggere le loro leggi. Me uscirai talmente 'mbriago,ma talmente 'mbriago che rischierai un coma etilico con tutte le loro insulse e assurde leggi cambiate, ricambiate e ricambiate ancora. Ne uscirai talmente rinco e 'mbriago, che è peggio di andare in un'osteria. Sono più forti un barman nello 'mbriagare le persone semplici e comuni e inoltre sono autistici. Vivono nel loro mondo della legge fariseistica italiana. Ragionamenti degni di nota mi fanno inoltre riflettere su RoMafia Capitale e convincermi che a crearle centra proprio RoMafia Capitale e che Roma sta sotto il dominio dei CasaMonika e di altre cosche. Piero Marazzo fu Governatore della regione Lazio. Venne incastrato nel giochino di transessuali che poi vennero ammazzati e si additavano i Carabinieri della Trionfale. Dopo di lui fu Renata Polverini a divenire Governatore Lazio e dopo poco tempo inizio del suo mandato scovò una marea di microspie nei suoi uffici che denunciò. Sono in possesso di un TG1 registrato con schedaTV dove Renata è a dir poco adirata. Alla fine verrà fatta fuori come Piero Marrazzo. Dopo di lei, vedrà il sindaco Gianni Alemanno che finirà nei casini con Operazione Mondo di Mezzo tra Buzzi e Carminati. Il suo successore sarà Ignazio Marino che sarà costretto anche lui ad andarsene. Hai memoria buona come me o una memoria labile? Ti ho citato 4 casi.

a) Marrazzo

b) Polverini

c) Alemanno

d) Marino.

Chi credi che abbia in mano Roma?

I romafiosi come i CasaMonika si sono comperati politici, forze armate e parecchie persone e non sono gli unici a rimanere in tale "governi ombra" e dettare leggi. Se Roma con palazzo Marini, Chigi, Montecitorio, Madama etc. prendono ordini da mafie, è logico che poi vi è effetto domino su tutte le altre regioni d'Italia come la mia e la tua perchè da Roma parte tutto. Ci arrivi di logica o hai memoria labile? Possibile che se ti chiedo se ricordi Totò Schillaci o Roberto Baggio, oppure Vialli, o Mancini o Careca o Alemao o Stefano Tacconi (il quale nel 2009 riferisce che la una suocera che abita a Marco di Rovereto è una vipera) oppure Pietro Fanna (Hellas Verona) ti ricordi ogni formazione di calcio e ogni nome e queste cose le dimentichi in cinque minuti dimostrandoti labile?Possibile che anche tu donna conosci e ricordi ogni personaggio della telenovela ventennale UN POSTO AL SOLE (RAITRE), sai tutto di make up e non rammenti un'Ostia del caso Piero Marrazzo con morti e casini ed esso non fu un caso isolato e siamo nella merxa fino al collo. Puoi mettere chi vuoi come sindaco di Roma o governatore Lazio. Rifletti sui quattro casi citati ed è inutile aggiungere che anche quel MOdeNA del Berlusconi si è fatto incastrare come un pivello nel caso Rubacuori.

Cerca di tenere una buona cronostoria, aggiungere date di otto cifre ai tuoi argomenti nei tuoi spazi web, a sorgentare e stare alla larga da trolls, flamers (flame informatico), spammers e scammers e tutti quegli utenti negativi che sporcano la rete di monnezza.

Stampatore APOLLON - Roma Via Tiburtina 1292 (1956)

Grassi, Terracini, De Nicola, De Gasperi

  • ⒶNTIFASCISTA 卐
  • ⒶNTICOMUNISTA ☭ (Tibet Free da Mao)
  • ⒶNTISOCIALISTA (Craxi)
  • ⒶNTICAPITALISTA (BilderBerg, massoneria, killuminati P2 etc)
  • ⒶNTIBIOMAFIA
  • ⒶNTILUDOMAFIA
  • ⒶNTIFARMAMAFIA
  • AniMICO ⒶNTIMAFIA ◣_◢

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

Views: 883

Comment by Dr David Rosenhan on October 12, 2015 at 10:22pm

Graeat job Mr Teo! Ooooh yes it is a Pharmamafia. :-/

Comment by Sindrome Neurolettica Maligna on October 31, 2015 at 9:26pm

FarMafiosi. FarMafiosi. FarMafiosi. FarMafiosi. FarMafiosi. FarMafiosi.

Titolo nobiliare? Interessante l'articolo del secolo XIX. Casta!

Da bravi MUCKRAKER continuare a soffiare ed avere il fiato sul collo su ogni possibile attività illecita farmaco_logica. Tralasciando l'illecito Comparaggio Farmaceutico ed evidenziando invece gli abusi farmacologici e psichiatrici in una casta a cui il potere dà alla testa ci sono moltissimi suicidi sospetti di persone che sono finite nel circolo vizioso dei commercianti di medicine come li chiama Natalino Balasso nel suo prezioso video veritiero.

Bisogna continuare a studiare questo fenomeno importato dagli USA (e getta) e diffondere il termine Farmamafia che ne ha fatti moltissimi nell'ultimo ventennio e solo per danaro a causa della "piovra" ben evidente nello schema.

Sempre più reati dei potenziali adepti e cellule delle BF (Brigate Farmaceutiche) sparse su tutto il territorio nazionale con basisti ovunque. Trattasi del foltissimo gruppo terrorista delle BF assai vicine alla famiglia dei padrini delle FarmaMafia. Informatori scieentifici farmaceutici i più pericolosi, ma anche i basisti delle farmacie. Lo psichiatra è solo una pedina che rifila ricette a go-go.

Tra il 1890 e il 1920 emerse negli Stati Uniti d'America un tipo di giornalismo investigativo caratterizzato da indagini di denuncia o corruzione. Denominato «muckraker», (letteralmente "spalaletame" in inglese), tale forma pioneristica di giornalismo investigativo fece molta sensazione producendo spesso scandali.

Il termine fu impiegato per la prima volta dall'allora Presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt nel 1906, che li accosto a un personaggio del romanzo The Pilgrim's Progress di John Bunyan[6].

Tra i più noti muckraker vi sono Ida M. Tarbell, con i suoi articoli sulla corruzione del presidente della Standard Oil, John D. Rockefeller, apparsi sulla rivista «McClure's»[7]. Lincoln Steffens e Ray Standard Baker realizzarono inchieste sulla corruzione in alcune città[7], le riviste «Cosmopolitan» e «Collier's Weekly» si dedicarono rispettivamente alla corruzione nel Senato degli Stati Uniti e alle frodi farmaceutiche[7]. https://it.wikipedia.org/wiki/Giornalismo_investigativo

Ma che strano. Già negli anni '80 e proprio in USA da dove parte il fenomeno che ha colpito l'Europa e la Cina, inizia la guerra dei Muckracker cazzutissimi e proprio contro le frodi farmaceutiche.

Lunga vita al sano onesto e puro giornalista idealista investigativo.

Lunga morte alla cronaca rosa e a tutte le cazzate che scrivono i "giornalisti romanzieri" che non operano il vero spirito del giornalismo.

Comment by AtlantiTeo on November 18, 2015 at 7:07pm


L'espressione in lingua inglese disease mongering o corporate disease mongering o, traslando, commercialization of disease (in italiano: "mercificazione della malattia" o "commercializzazione della malattia") indica l'utilizzo di particolari strategie di marketing, finalizzate all'introduzione di un protocollo terapeutico o nuove procedure diagnostico/terapeutiche o di un farmaco già pronto o prossimo all'immissione in commercio. Ciò attraverso una opportuna campagna di sensibilizzazione finalizzata all'introduzione di quadri clinici non strettamente patologici, per indurre il consumatore e/o paziente alla ricerca di una soluzione alle sue "presunte" malattie, che lo rendono comunque sofferente, allo scopo di generare nuovi mercati di potenziali pazienti.

I soggetti che normalmente beneficiano dall'utilizzo di queste strategie sono le aziende farmaceutiche, i medici e le loro organizzazioni professionali e quelle dei consumatori, gli oggetti di queste strategie sono i consumatori, gruppi particolari di pazienti o intere classi sociali. https://it.wikipedia.org/wiki/Disease_mongering

n.d.r. quindi senza mezzi termini sono trattati da oggetti e consumatori che devono assumere mangimi per polli.



La frase a seguire che compare nel documentario RAI dove il soggetto è indefinito e si menziona solo Il Preisidente della MERCK è stata erroneamente attribuita a Peter MERCK per mero errore. Si porgono le più umili scuse. Adesso c'è matematica certezza di chi nella Merck ne ha fatto uno slogan. Henry Gadsen.

«Il nostro sogno è produrre farmaci per le persone sane. Questo ci permetterebbe di vendere a chiunque.» (Henry Gadsen, Direttore Generale di Merck & Co. su Fortune 1977)

Trent’anni fa Henry Gadsen, direttore della compagnia farmaceutica Merck, fece una dichiarazione sconcertante alla rivista Fortune: ”Il nostro sogno è quello di produrre farmaci per le persone sane. Questo ci permetterebbe di vendere a chiunque”.

A distanza di tre decenni, il sogno del defunto Henry Gadsen si è avverato. Le compagnie farmaceutiche, utilizzando la loro enorme influenza sulla scienza medica, stanno commercializzando la paura con l’intento di “ridefinire” le malattie, abbassare la soglia per la prescrizione delle cure e addirittura inventare nuove patologie.

Posted on 31 gennaio 2008 by spazioeretico

https://spazioeretico.wordpress.com/2008/01/31/farmaci-che-ammalano/

Scritto il 17/10/09 - Inventori di malattie: per vendere farmaci a persone sane

http://www.libreidee.org/2009/10/inventori-di-malattie-per-vendere-farmaci-a-persone-sane/

Comment

You need to be a member of peacepink to add comments!

Join peacepink

Latest Activity

Larry Lee Whitsitt posted a photo

SAM_6398

Age 66
8 hours ago
LuK commented on LuK's blog post DIARIO DE SUS ATAQUES
"15/08/17 10,18Hrs. Hoy es mi cumpleaños, y atacaran intensamente. He ido al baño al levantarme y el psicopata del 2B se ha puesto justo debajo haciendo ruidos, ha tirado de la cadena (esto simpre lo hace, es una medida de acosarme…"
16 hours ago
CLS commented on Larry Lee Whitsitt's photo
Thumbnail

SAM_6377

"Thanks Larry"
yesterday
CLS replied to CLS's discussion MIND CONTROL TORTURE
"Hello, I updated my website. Please read from " How they discredit people so people don't believe you ". THIS IS VERY IMPORTANT INFORMATION FOR TARGETED INDIVIDUALS TO KNOW. Please read save the website by right clicking and on the…"
yesterday
Larry Lee Whitsitt commented on Larry Lee Whitsitt's photo
Thumbnail

SAM_6377

"Sam 6377, 6376, 6375,  are all forehead blackened by an electro-neuro beam.  I think it is true color of the beam, and does not come close to a shadow appearance."
yesterday
Angeline Klas posted a blog post

Recorded Thoughts

Is recording my thoughts and spreading it around covert or overt.I mean, people still have the nerve to play it out loud infront of me.Today it happend to me in the office where I work. The neighbour die the same to me.Can I report this to the police is this overt. The voice of the male Perp is on her sound system. The perps keep on telling everybody I meet about my thoughts about them. These people want to retaliate. The dare devils feel like they can play this without feeling ashamed or…See More
yesterday
CLS replied to William May's discussion I'm about to die guys
"Hello Brian, I also have lump on the side of the back of my neck on the left side? Do you too? I got it checked out and it is not an lymph node."
yesterday
brian bovo replied to William May's discussion I'm about to die guys
"You can overcome all of this. Its mind over sound and matter. I war all the time with these scum. I always get silence and rest in the end. Your rigged in the back of neck and brain. They quantum shift you and create points on appliances and walls.…"
yesterday

Badge

Loading…

© 2017   Created by Soleilmavis.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service